Nuovo comunicato Federclubs: “appuntamento domenica ore 12:30 ai giardini di Brignole”

DOMENICA IN CORTEO VERSO LO STADIO

Per la Sampdoria, sopra ad ogni altra cosa.

Per prendere posizione, l’unica che può prendere un blucerchiato, e cioè al fianco della Sampdoria.

Per dire basta! La Sampdoria è un regina, e come tale va trattata.

Per fare quadrato, fronte unico, è solo uniti che riusciremo a rialzarci

Per ricordare a tutti che, anche nei momenti più difficili, più duri, più complicati, noi ci siamo e ci saremo.

Per guardarci negli occhi, e capire ancora una volta che possiamo contare su l’un l’altro.

E anche un po per te, Gianluca. Ti vogliamo e ti vorremo sempre bene.

APPUNTAMENTO ORE 12:30 GIARDINI DI BRIGNOLE
SCIARPE AL COLLO, BANDIERE AL VENTO

PER L’UNIONE CALCIO SAMPDORIA

I GRUPPI DELLA SUD
LA FEDERCLUBS

Bogliasco: mattina di palestra e trasformazione tecnica, pomeriggio mini torneo. Linetty al primo test con la palla

Photo by Paolo Rattini/Getty Images

Oggi la squadra è stata impegnata in una doppia seduta, domani in campo al pomeriggio.

Questo il report del sito ufficiale U.C. Sampdoria:

“Mercoledì di doppio per la Sampdoria di Claudio Ranieri, impegnata a Bogliasco nella preparazione della gara di domenica a Marassi con la Roma. In mattinata i blucerchiati sono stati suddivisi in gruppi, con lavori di sviluppo della forza in palestra e trasformazione tecnica. La sessione pomeridiana, andata in scena sul campo 1 del “Mugnaini”, ha previsto invece riscaldamento e un mini torneo a squadre con partite ‘5 contro 5’ in spazi ridotti. Aggregati i portieri della Primavera Lorenzo Avogadri e Matteo Raspa.

Nazionali. Julian Chabot ha svolto un lavoro rigenerativo individuale al pari di Omar Colley, impiegato in piscina. Albin Ekdal, ultimo dei nazionali di rientro, si è rivisto al Poggio nel secondo pomeriggio. Seppur con programmi differenziati sia Karol Linetty (al primo test con la palla) sia Morten Thorsby (già nella fase di perfezionamento della condizione) hanno proseguito i rispettivi percorsi di recupero. Terapie e fisioterapia per Andrea Seculin. Domani, giovedì, tutti in campo nel pomeriggio.”

F. Comini: “Se Ferrero ci teneva tanto a Garrone perchè non è venuto a difenderlo in piazza L. Da Vinci?

Fulvio Comini, uno dei vecchi ultras ha voluto esporre attraverso di noi il suo pensiero riguardante la richiesta di Ferrero ai tifosi di avere un incontro per parlare per il bene della Samp.

“Appena ho letto che Ferrero vuole incontrare i contestatori, ho avuto l’impressione di una presa in giro, come quelli che lanciano il sasso e nascondono la mano. Mi chiedo perchè Ferrero questa situazione non l’ha risolta a giugno quando noi vecchi ultras organizammo la manifestazione di piazza Leonardo Da Vinci? Perchè non è venuto a difendere Garrone sapendo che era sotto protesta come lo è stato ieri sera?

Oltretutto, se non sbaglio, c’è una legge della FIGC che vieta a un presidente di incontrare i tifosi, se non quelli organizzati, quindi escluderebbe una parte della tifoseria che lo contesta.

Detto questo, se si può avere un incontro saremo tutti felici di parlargli per capire realmente cosa intenda fare e perchè solo adesso ha deciso di confrontarsi con i tifosi.

Il suo atteggiamento non è mai cambiato, nei confronti di Vialli, per mesi ha continuato ad incitare perchè si facesse avanti, sapendo bene che non poteva farlo per diversi motivi, tutto questo per mettere una parte della tifoseria contro di lui, che per noi è un mito e poteva salvarci attraverso gli investitori che aveva trovato, nonostante i problemi di salute che tutti conoscono. E’ un atteggiamento vile.

Avrebbe avuto diverse occasioni, anche in televisione, per difendere Garrone, perchè solo adesso? Io spero vivamente che Ferrero parli, ma possiamo già immaginare come andrà a finire e soprattutto cosa vorrà dire.

La tifoseria sampdoriana è una tifoseria pacifica, e tutto si sarebbe potuto evitare se Ferrero si fosse confrontato, anche in minima parte, prima.

Garrone, come aveva promesso a noi in piazza Leo, si è impegnato fino all’ultimo per contribuire a portare a buon fine la trattativa sia a livello di mediatore che a livello economico, come hanno confermato sia dalla cordata Vialli che dalla Sampdoria con i loro comunicati. Il fatto che non sia andata a buon fine non vuol dire che non continui ad impegnarsi per il bene della Sampdoria e mi auguro che i fatti di ieri sera non lo abbiano turbato a tal punto da rinunciare e tirarsi indietro, perchè il bene della Samp ora passa soprattutto dalle sue mani.”

Ferrero questa sera ritira il tapiro d’oro: “Questo lo dedico a Vialli, casa Samp è sempre aperta per lui”.

Questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35) Valerio Staffelli consegna il Tapiro d’oro a Massimo Ferrero per lo scarso rendimento della sua Sampdoria, al momento ultima in classifica con una sola vittoria in sette giornate.

Il presidente della squadra blucerchiata dichiara: «Pensa se non vincevamo manco quella, sarebbe stato peggio. Sono molto dispiaciuto per Di Francesco, però non so cosa gli sia capitato. Non aveva certezze».

L’inviato di Striscia lo incalza: «Dicono sia stato Cassano a suggerirvi Ranieri…», ma il “Viperetta” nega: «No, questa cosa di Cassano non la so. Mentre con Totti, su Ranieri, mi ha detto che era una bella Ferrari, quella che ci voleva qui».

In chiusura di servizio, nonostante la trattativa per la cessione della società alla cordata guidata da Gianluca Vialli sia saltata, il presidente della Sampdoria fa una dedica all’ex attaccante: «Anche se mi vogliono male perché pensano che non gli abbia fatto realizzare un sogno, questo Tapiro lo dedico a Vialli: casa Samp è sempre aperta per lui. Forza Vialli e viva la Sampdoria».

Fonte Striscia la notizia mediaset.it

Samp – Roma, Fazio:”a Ranieri gli vogliamo bene ma lo saluteremo alla fine. Vogliamo vincere prima.”

Federico Fazio al Messaggero:

Ranieri è un allenatore con tanta esperienza nel calcio. Arriva in una squadra che non è andata bene, ma con quell’esperienza che ha lui addosso può dare la motivazione di cui adesso hanno bisogno. Gli vogliamo bene ma lo saluteremo dopo la partita. Prima vogliamo vincere». Accanto a Fazio giocherà il nuovo acquisto Smalling portato gli ultimi giorni da Petrachi per rinforzare il reparto: «Viene da un calcio come quello della Premier League che è diverso rispetto a quello italiano che è più tattico. Mancini è giovane e forte. Mi trovo bene con entrambi».

Cagni: “Difra doveva andare via il giorno dopo il mercato, non ha avuto coraggio”

Cagno rivela TMW radio di aver parlato con Di Francesco, ecco la sua dichiarazione:
“C’ho parlato, secondo me doveva andare via il giorno dopo la chiusura del mercato, non ha avuto il coraggio di andarsene perché non gli avevano preso i giocatori che voleva. Se il presidente non ha fatto nulla di quello che ti ha promesso e tu non difendi la squadra, devi rispondere in qualche maniera. Forse lui non c’ha messo tutto quello che poteva dare”

Samp – Roma, R.Pruzzo: “la variante Ranieri conterà molto. Bisogna stare attenti”

Pruzzo intervento a Radio Radio

Credo che Sampdoria – Roma sarà una bella partita. La variante Claudio Ranieri conterà molto, lui è capace di inguaiare la Roma, a farla giocare male, c’è la paura che diventi una trappola. Bisogna stare attenti. Per Dzeko deve decidere il medico se dare l’ok o meno, non il giocatore. Per Kalinic potrebbe essere la giusta occasione per ritrovarsi, serve una

grande alternativa a Dzeko”.

Ferrero: scatta la vigilanza dedicata della Digos di Genova

Come riferisce Telenord :

“Il presidente della Samp scortato in ogni suo movimento a Genova”

“La digos di Genova da alcuni giorni vigila sul presidente della Sampdoria Massimo Ferrero in ogni suo movimento nel capoluogo ligure. Tecnicamente si tratta di una “vigilanza dedicata“, primo livello di protezione che si applica quando un cittadino o un personaggio pubblico viene in qualche modo ritenuto a rischio.

Gli eventuali passi successivi sono la tutela e la scorta, che ha vari livelli, dal più blando al più importante che prevede l’auto blindata, come accade da anni per il cardinale di Genova Angelo Bagnasco.
A decidere di fare scattare una vigilanza per Ferrero sono stati alcuni episodi accaduti negli ultimi tempi: dall’assedio dei tifosi mentre si trovava al ristorante, verificatosi due volte, alle scritte al campo di Bogliasco e le ripetute minacce sui social.
Il presidente della Samp, che ha già una sua scorta personale, viene vigilato dalla Digos in modo discreto, a distanza, e solo quando si trova nel comune di Genova, e nei luoghi che lui frequenta maggiormente: la sede della società a Corte Lambruschini, il centro sportivo di Bogliasco, i ristoranti dove pranza l’hotel dove lui alloggia nelle sue trasferte genovesi.”

Questo tipo di vigilanza è arrivata dopo gli episodi dei ristoranti, le contestazioni e minacce sui social.

,

Samp-Roma, attesa una forte perturbazione nel fine settimana, partita a rischio rinvio.

Allerta meteo sulla Liguria, il prossimo weekend si scatenerà una forte perturbazione che può rischiare anche di far saltare la partita di Marassi tra Sampdoria e Roma. Da venerdì 18 fino a lunedì 21 ottobre infatti sono previste precipitazioni tali da poter essere diramata un allerta meteo per il fine settimana. Domenica alle 15 lo stadio Luigi Ferraris sarà colpito da pioggia e vento, che potrebbero anche spingere la Lega, dopo un consulto con il comune di Genova, a rinviare la partita.

Lo riporta il Corriere dello Sport

Ferrero: “Lasciate in pace la famiglia Garrone, incontriamoci e parliamo”

Lasciate in pace la famiglia Garrone, a cui va eretto un monumento per quanto fatto in favore della Sampdoria. Il presidente sono io e sto venendo a Genova per incontrare pubblicamente i rappresentanti di chi contesta”

“Non possono prendersela con lui – ha aggiunto Ferrero – e con la sua famiglia, una delle più nobili di Genova”. Ferrero, dunque, lancia l’appello alla tifoseria organizzata, in particolare all’ala più moderata della Federclubs, in rappresentanza di tutti i tifosi: “Incontriamoci e parliamo per il bene della Sampdoria”.

Lo ha detto a Primocanale il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero.