Accadde oggi: 20 maggio 1992, la finale di Coppa dei Campioni tra Barcellona e Sampdoria

La finale della 37ª edizione di Coppa dei Campioni, l’ultima ad essere denominata in questo modo, è stata disputata il 20 maggio 1992 al Wembley Stadium di Londra tra Barcellona e Sampdoria.

All’incontro hanno assistito circa 71 000 spettatori. La partita, arbitrata dal tedesco Aron Schmidhuber, ha visto la vittoria per 1-0, dopo i tempi supplementari, del club catalano.

Per la Sampdoria, è il culmine di un lungo percorso, guidato negli anni dai sacrifici e dalle intuizioni del Presidente Paolo Mantovani.

Per il Barcellona è l’occasione da non fallire, per salire finalmente sul tetto d’Europa. La partita è bellissima, il suo finale drammatico per i tifosi blucerchiati.

A nove minuti dal termine dei tempi supplementari viene fischiato un calcio di punizione dal limite al Barcellona, dopo un contrasto tra Giovanni Invernizzi ed Eusebio Sacristán, Ronald Koeman si incarica della battuta e trafigge Pagliuca con un potente destro che dà il via alla festa catalana.