Cessione Samp: la Sport Spettacolo chiude in utile, due diligence già fatta dal gruppo Vialli

La Sport Spettacolo che con il 99, 6% delle azioni detiene la Samp ha chiuso in utile il bilancio di 1.836.559, solo oggi vengono pubblicati i dati dal secolo XIX. Da quanto si apprende l’assemblea ha deliberato i seguenti punti: una parte dell’utile l’esercizio è precisamente fino all’importo €500.000 venga distribuita ai soci cioè la Holding Max di Vanessa Giorgio Ferrero più il più il partner di minoranza schermato da Unione Fiduciaria “a partire dal mese di luglio 2019 e rinviata ad ogni nuova decisione in merito al residuo utile di esercizio”.

Viene anche specificato che ” avendo riferimento le valutazioni effettuate sul sul patrimonio dei giocatori della Sampdoria, confermate nella sostanza anche delle trattative di mercato che si concretizzeranno nella sessione estiva 2018″ si può anticipare che “consentiranno di scrivere significative plusvalenze anche nel prossimo bilancio della Samp”. Il riferimento è alla cessione di Andersen e Praet.

La sport e spettacolo, sulla base di considerazioni relative all’andamento sportivo e finanziario della Samp ritiene che “il valore di iscrizione della partecipazione in Sampdoria (99,6%) risulta essere superiore al valore netto”.

Alla voce “fatto di rilievo accaduti durante l’esercizio” c’è la scrittura privata del 23 agosto 2018 tra Sport e Spettacolo e Sampdoria che disciplina il riscatto del marchio al termine (agosto 2023) del contratto di leasing con Mediocredito.

Un operazione studiata in realtà per riportare in Sampdoria la titolarità marchio. A garanzia la Sampdoria dovrà versare 2.500.000 alla società della famiglia Ferrero (corrispondenti alla metà del Maxi riscatto- canone finale) entro marzo 2023. La società in caso di cessione sarà comprata dal gruppo Vialli , due diligence già fatta.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *