Due anni fa ci lasciava Eugenio Bersellini, il tecnico del primo titolo della storia della Samp

Due anni fa ci lasciava Eugenio Bersellini, soprannominato il sergente di ferro per i suoi metodi ruvidi, uno dei protagonisti del calcio italiano tra gli anni ’70 e 80′.

Dopo una carriera di calciatore inizia ad allenare nella stagione 1968-69 sulla panchina del Lecce in Serie C. Dopo altre due stagioni nel Salento, Bersellini viene ingaggiato dal Como in Serie B. Dopo il debutto in Serie A l’anno successivo a Cesena (1973-1975), passa due anni alla Sampdoria dal 1975 al 1977.

Il ricordo che lo lega maggiormente alla Sampdoria è quello della sua successiva esperienza in blucerchiato dal 1984 al 1986, quando, cancellando la brutta esperienza della retrocessione con cui terminò le sue due prime stagioni, conduce la formazione del presidente Paolo Mantovani alla vittoria del primo titolo della sua storia, nella doppia, indimenticabile finale con il Milan in Coppa Italia.