Carlo Festa: l’offerta del gruppo Vialli era congrua, nessuno offrirà 100 per la Samp”

Le parole di Carlo Festa prima su Sole 24 ore poi in diretta su Primocanale:

“Il valore reale della Sampdoria è quello dato dalla ‘cordata Vialli’, chiamiamola così anche se lui direttamente non avrebbe messo soldi: attualmente i club di calcio che non siano “globali” come Real, Inter, Barcellona, Juve o Milan, hanno una valutazione che si aggira intorno a 1,4 volte il fatturato caratteristico, ossia escluse le plusvalenze sui calcatori. La Sampdoria lo ha sui 60 milioni, che moltiplicato per 1,4 si arriva intorno agli 85 milioni, compresi i debiti.

Ferrero voleva 100 milioni netti e gliene sono stati offerti la metà: nessuno al mondo offrirà 100 milioni per la Sampdoria. Prima della due diligence sui conti e sulle attività della società, era stata fatta una manifestazione d’interesse con una valutazione molto generica, ma superiore a quella attuale. Dopo, i compratori si sono accorti di alcune cose che avrebbero appesantito ulteriormente in conti, fra cui i debiti che in realtà ammontano ormai a quasi 50 milioni, e quindi si sono accorti che fosse necessario abbassare l’offerta.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *