Ramirez: “Siamo sulla strada giusta, ma dobbiamo lavorare ancora molto”.

Quando mi sono avvicinato al dischetto sapevo che era un pallone importante per me, per i tifosi, per la società». E poi l’ha buttato dentro. Perché Gastón Ramírez non è tipo da tirarsi indietro. Non a caso il gol decisivo nella sfida contro l’Udinese porta la sua firma. «Gara importante – conferma l’uruguayano -, delicata. Contava molto per la classifica e l’abbiamo fatto, con coraggio, cattiveria. Una grande prova, insomma. L’abbiamo meritata».

Crescita. La Sampdoria ha trovato il primo gol nei 45 minuti iniziali, un 1-1 dal peso specifico notevole. «Era importante segnare alla fine del primo tempo – dice ancora il numero 11 blucerchiato -. Sono contento per Manolo, sono davvero felice abbia segnato: serve uno che calcia così bene da fermo. Che effetto fa la classifica? Siamo sulla strada giusta, ma dobbiamo lavorare ancora molto. Nel secondo tempo abbiamo giocato meglio, tentando di portala a casa e siamo stati premiati. Questa è una squadra che sta crescendo mentalmente a poco a poco. Ce la giochiamo fino alla fine».

Sampdoria.it