Buon compleanno a Manolo Gabbiadini! Video, immagini.

Tanti auguri a Manolo Gabbiadini, nato a Calcinate (Bergamo) il 26 novembre 1991!

Manolo nasce come prima punta, ma può ricoprire anche il ruolo di seconda punta o di esterno offensivo ed è dotato di un sinistro potente e preciso, è molto abile nei calci da fermo e ne abbiamo avuto un esempio proprio nell’ultima partita con l’Udinese…

Gabbiadini arriva a Genova per la sua prima esperienza blucerchiata nel luglio 2013 quando la Juventus comunica di aver risolto a proprio favore l’accordo di partecipazione con l’Atalanta, e lo cede alla Sampdoria in comproprietà.

Fa il suo esordio il 17 agosto contro il Benevento, gara valevole per il 3º turno di Coppa Italia, realizzando una doppietta che permette ai blucerchiati di battere i campani per 2 a 0. Il 1º settembre realizza la sua prima rete in campionato contro il Bologna, fissando il risultato finale sul 2-2. Si rende protagonista di una buona stagione che gli permette di segnare 10 reti complessive tra campionato e Coppa Italia nelle 35 presenze totali.

(Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Il 19 giugno 2014 la Sampdoria comunica di aver rinnovato con la Juventus l’accordo di partecipazione relativo al calciatore.

Nella stagione successiva il 24 agosto 2014 contro il Como, gara valevole per il terzo turno di Coppa Italia segna nuovamente al debutto; il match termina con un successo dei blucerchiati per 4 a 1. Il 28 settembre, una sua rete su calcio di punizione decide il Derby della Lanterna (1 a 0 a favore della Sampdoria). Il 14 dicembre realizza la rete del definitivo 1-1 in Juventus-Sampdoria, risultato che conclude la striscia di vittorie consecutive in casa in Serie A dei bianconeri.

Il 5 gennaio 2015, a 23 anni, viene acquistato a titolo definitivo dal Napoli.

Fa il suo ritorno a Genova, nella sessione di calciomercato invernale della scorsa stagione, proveniente dal Southampton. Debutta il 20 gennaio dello stesso anno nella partita pareggiata 3-3 in casa della Fiorentina subentrando a Jakub Jankto. Il 26 gennaio seguente, subentra al 74′ a Grégoire Defrel, siglando la rete del definitivo 4-0 in favore dei blucerchiati contro l’Udinese.

E proprio contro l’Udinese segna il gol del pareggio dell’ultima partita giocata solo due giorni fa, una splendida punizione di sinistro che mette fuori gioco il portiere avversario, rivediamolo qua sotto…