Buon compleanno a Emiliano Viviano!

Tanti auguri a Emiliano Viviano, portiere blucerchiato dal 2014 al 2018, che compie oggi 34 anni!

Viviano arriva alla Samp il 12 agosto 2014 quando viene ceduto in prestito con diritto di riscatto e controriscatto a favore del Palermo. Sceglie di indossare la maglia numero 2, il numero più basso disponibile, data l’impossibilità di prendere la casacca numero 1 in quanto già occupata. Il 31 agosto seguente esordisce in blucerchiato giocando da titolare la prima partita di Campionato Palermo-Sampdoria 1-1. In seguito ad un infortunio al menisco occorsogli il 19 ottobre in Cagliari-Sampdoria 2-2, perde il posto da titolare in favore di Sergio Romero, riacquistandolo il 5 gennaio 2015 nella trasferta di Roma contro la Lazio. In questa stagione, chiusa con 29 presenze e 30 gol subiti in campionato, può vantare una percentuale tra i tiri ricevuti e le reti subite pari al 73%.

Il 26 giugno 2015 Sampdoria e Palermo si mettono d’accordo per il rinnovo del prestito anche per la stagione seguente con obbligo di riscatto da esercitarsi a giugno 2016.

Il 30 luglio 2015 esordisce nelle coppe europee nella partita di andata del terzo turno preliminare di Europa League persa 4-0 contro il Vojvodina, che elimina la Sampdoria nonostante la vittoria per 2-0 nella gara di ritorno. In questa stagione Viviano si rende protagonista con ottimi interventi e con 4 rigori parati.

Durante la stagione successiva, dopo una presenza in Coppa Italia e otto presenze in Serie A con 11 reti subite si infortuna al polso sinistro nella gara contro il Pescara, essendo così costretto a saltare tutto il girone d’andata, lasciando la porta in custodia a Christian Puggioni.

Il 29 ottobre 2017 il portiere torna in campo, dopo 7 mesi di assenza, disputando da titolare la partita vinta per 4-1 contro il Chievo e giocando la prima gara della sua quarta stagione con la maglia blucerchiata.

Complessivamente con la Samp in quattro stagioni ha messo insieme 115 presenze.

Il 22 giugno 2018 viene ufficializzato il suo passaggio allo Sporting Lisbona, ma Viviano non scende mai in campo, complice anche il repentino esonero del suo allenatore Siniša Mihajlović, che lo aveva avuto alla Samp e lo aveva voluto con sé in Portogallo.