Sandro Tovalieri: “Quando sta bene, Fabio fa e farà la differenza ancora per anni. La Samp mi è piaciuta”.

Sandro Tovalieri, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni su Quagliarella riportate questa mattina dal Secolo XIX:

«Io non sono per niente sorpreso da quella che voi chiamate rinascita quando sta bene, Fabio fa e farà la differenza ancora per anni. Anche la Samp devo dire mi è piaciuta: l’avevo già vista quest’anno e se avesse fatto altre partite come questa non sarebbe dov’è in classifica. In ogni caso sono sicuro che si tirerà fuori perché Ranieri è un grande, ha la serenità e la preparazione giusta, ma anche la squadra è attrezzata. Se alla fine ha perso 4-3 è stato per gli episodi, per qualche disattenzione nel finale. Sono cose che succedono, molto peggio sarebbe aver perso senza dare gli stessi segnali di forza e grinta»

«Sul gol del 4-3 di Cerri tutti accusano il difensore (Ferrari) ma è il movimento dell’attaccante decisivo: è stato bravissimo ad anticiparlo e posizionarsi. Se mi ha ricordato me? (sorride) Diciamo che ai miei tempi sapevo farmi rispettare se mi arrivavano buoni palloni in area. Agli attaccanti oggi si chiede di essere meno da area, com’ero appunto io, e più di movimento. In area trovo che Immobile un po’ mi somigli».

E sul momento no di Caprari: «Uno come lui, che gli anni scorsi ha sempre fatto bene, non si può accantonare solo per questi spezzoni di gara in cui fa meno di quello che ci si attende. Per un attaccante giocare è fondamentale, lui non lo sta facendo e quando entra non riesce a incidere. Sono sicuro che tornerà perché è forte e ha i colpi . E comunque lasciate fare Ranieri: sa cosa serve per salvarsi e come recuperare i giocatori. Ci sta già riuscendo con altri».

Una risposta a “Sandro Tovalieri: “Quando sta bene, Fabio fa e farà la differenza ancora per anni. La Samp mi è piaciuta”.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *