Buon compleanno ad Attilio Lombardo! Video.

Tanti auguri ad Attilio Lombardo che compie oggi 54 anni (Santa Maria la Fossa, 6 gennaio 1966)!

È uno dei cinque calciatori italiani (insieme a Giovanni Ferrari, Sergio Gori, Pietro Fanna e Aldo Serena) ad aver vinto il campionato italiano con tre società differenti (nel suo caso con Sampdoria, Juventus e Lazio). Ha vinto due Coppa Italia, una Champions League, due Coppe delle Coppe, una Coppa Intercontinentale, due Supercoppe Europee e tre Supercoppe Italiane.

Di ruolo ala destra, Attilio era dotato di propensione al sacrificio e facilità di corsa, spiccava per la notevole vitalità atletica e resistenza fisica, qualità che gli consentì di scendere in campo per 144 incontri consecutivi in Serie A.

In carriera ha giocato 613 partite, per un totale di 46.415 minuti, segnando in totale 86 gol e fornendo 9 assist.

Mosse i primi passi nel mondo del calcio professionistico in Serie C2, diciottenne, con la maglia del Pergocrema, passando nel 1985 alla Cremonese in Serie B. A Cremona disputò quattro campionati cadetti, tra cui quelli sotto la guida di Tarcisio Burgnich, mettendosi in luce segnando 17 gol.

Passò alla Sampdoria del periodo d’oro nel 1989, sotto la guida di Vujadin Boškov, e vestendo blucerchiato vinse la Coppa delle Coppe 1989-1990, lo storico scudetto nel 1990-1991, la Supercoppa italiana nel 1991 e la Coppa Italia 1993-1994. Disputò anche la finale di Coppa dei Campioni persa ai supplementari contro il Barcellona nel 1991-1992, risultando tra i migliori in campo.

Nell’estate del 1995 passò alla Juventus di Marcello Lippi. Nel 1997 si trasferì in Inghilterra, giocando una stagione e mezza al Crystal Palace. Il 13 marzo 1998 assume la carica di allenatore ad interim fino al 29 aprile.

Torna in Italia il 21 gennaio 1999 alla Lazio, dove rimane fino al gennaio del 2001, contribuendo alla conquista dello scudetto 1999-2000, terzo della sua carriera dopo quelli con Sampdoria e Juventus nel 1996-1997. Nel gennaio del 2001 tornò alla Sampdoria allenata da Gigi Cagni, in Serie B, dove chiuse la carriera nel 2002.

Nella stagione 2007/2008 è diventato osservatore per la Sampdoria, ma il 24 aprile 2008 lascia l’incarico per diventare allenatore del Castelnuovo Garfagnana.

Dal 13 marzo 2019 fa parte dello staff della Nazionale Italiana, come assistente di Roberto Mancini.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: