Lazio-Sampdoria: top e flop

Debacle senza mezzi termini quella dell’Olimpico di Roma, dove i blucerchiati si vedono restituire il 5 a 1 inferto domenica scorsa al Brescia senza mai realmente entrare in partita.

Sampdoria:
Flop: Colley: sicuramente la peggior prestazione da quando veste blucerchiato.
Disattento su Caicedo nell’occasione del primo gol, è spesso protagonista di svarioni ai limiti del comico culminati con il rigore causato per la parata su Luis Alberto. Maldestro

Chabot: enorme passo indietro rispetto alle ultime prestazioni. Tempo 6 minuti ed Immobile gli fa fare una brutta figura bruciandolo in velocità per il vantaggio biancoceleste. Non riesce ad imporre la sua solita fisicità ed è irruento su Adekanye quando lo stende in area rimediando rigore ed espulsione.

Murru: perde nettamente il duello con Lazzari che gli fa venire gli incubi per tutti i 65′ nei quali è in campo. Ingenuo sul cross dello stesso laterale ex Spal quando allarga il braccio propiziando il rigore del 2 a 0 e indirizzando definitivamente la partita.

Lazio:
Top: Immobile: difficile trovar aggettivi per la stagione che sta facendo. 23 gol stagionali in 19 partite, una macchina da reti che non ha alcuna intenzione di fermarsi nella rincorsa al record stagionale di reti in serie A di Higuain tanto da far sembrare quasi normale una tripletta realizzata. Irreale.

Caicedo: pronti via e sblocca il match con la zampata del vantaggio su dormita della difesa blucerchiata. In questo momento è il perfetto partner di Immobile e mostra anche oggi di essere in gran forma. Revitalizzato

Luis Alberto: se gira lui la Lazio è un’altra squadra. Propizia tutte le azioni offensive dei suoi illuminando il gioco con tocchi mai banali. Si vede negare la gioia personale da Colley che lo stoppa di mano causando il secondo rigore di giornata. Delizioso