Ferrero, non c’è più tempo: i documenti del tribunale. Lunedì sarà pubblicata la relazione.

Vi proponiamo il documento del tribunale del quale avevamo già parlato nei giorni scorsi (QUI).

Eleven Finance, società della famiglia Ferrero, il 23 febbraio deve depositare, come si può leggere negli allegati, una SITUAZIONE FINANZIARIA AGGIORNATA dell’impresa unitamente ad una BREVE RELAZIONE INFORMATIVA ED ESPLICATIVA sullo stato di predisposizione della proposta definitiva, documenti che la cancelleria dovrà pubblicare sul registro delle imprese entro il giorno successivo (ricordiamo che la proposta definitiva dovrà essere presentata il 23 marzo).

Questo passaggio è molto importante perchè può andare ad influire sul futuro della Sampdoria, unico bene rimastogli, escludendo i cinema, ormai tutti all’asta.

Il tribunale di Roma, nello stesso documento, richiede una caparra di euro 60.000 con indicazione della giacenza di cassa e delle più rilevanti variazioni di magazzino (superiori ai 5.000 euro) trasmettendo una copia al commissario giudiziale.

Come si può vedere nel documento allegato si fa riferimento al fatto che Eleven Finance non può richiedere finanziamenti, quindi Ferrero non ha potuto trattare cessioni di rami d’azienda o altro, se non autorizzati.

Se nella relazione presentata non ci saranno le condizioni idonee per accedere al piano, il tribunale si riserva di abbreviare i termini (in poche parole non concedere il concordato con possibile messa all’asta dei beni compresa la Sampdoria).

Questo passaggio che non è stato messo in evidenza da diverse testate giornalistiche, per noi è fondamentale perchè se non ci sono gli estremi finanziari per accedere al concordato o la volontà di cedere beni per ottenere la somma necessaria non derivanti da Eleven Finance, il futuro della Sampdoria quasi sicuramente sarà deciso dal tribunale.

PS In caso venga accettata la relazione si andrà al giudizio del 23 marzo.

Cliccare sulle foto per ingrandire

Produzione riservata SampGazzetta

2 risposte a “Ferrero, non c’è più tempo: i documenti del tribunale. Lunedì sarà pubblicata la relazione.”

I commenti sono chiusi.