Ekdal: ” del coronavirus se ne parla molto nello spogliatoio”.

C’è una grande preoccupazione. Domenica scorsa – ricorda Ekdal in un’intervista a Viasat – avremmo dovuto giocare la partita ma è stata rinviata. Dove vivo non ci sono ancora casi, quindi la situazione è abbastanza tranquilla. Ma certamente si nota una

certa preoccupazione. Per esempio l’asilo di mia figlia ha chiuso”.

“Per il momento sono abbastanza calmo ma se emergesse un caso qui a Genova probabilmente non sarei così sicuro come lo sono ora. Ma finora è tutto abbastanza tranquillo e vivo la mia vita come al solito. Ovviamente – conclude – nello spogliatoio si parla molto di questa cosa”.