No Ferrero, Genova non ti ha adottato! Raccontaci di Obiang, dei concordati, degli stipendi, di Vialli…

Mi è proprio piaciuta l’intervista di ieri di Ferrero

Un’intervista che è stata preparata senza entrare in determinati argomenti, non solo personali ma anche riferiti alla Samp.

Esempio: si è parlato del figlio (a mio parere se una persona viene contestata, non porta il figlio allo stadio, un bambino che non c’entrava nulla con la contestazione), però nessuna domanda sui due concordati che rischiano un botto fortissimo.

Il processo Obiang? Ma no, figurati se veniva fatta chiarezza. Sarebbero state domande “stupide” …. giusto?

Il bilancio negativo 2018/2019 chiuso in passivo di 13 milioni, un nulla rispetto in caso rimanga nel 2020/2021, che si prospetta in negativo per tutte, ed in alcune squadre persino con un 70% di perdita, ma queste sono “scemate”.

Io se avessi avuto la possibilità, avrei chiesto cosa sarà il futuro della Samp senza diritti TV, bilancio in negativo, per non parlare dei tifosi, ai quali (anche il sottoscritto) ha negato una donazione per motivi burocratici, io non ho capito quali siano, anche questo era da chiedere… no! Ma non è importante, figuriamoci, i tifosi hanno pagato un abbonamento, e affari loro…

Passiamo a Vialli, Mantovani e i soliti discorsi, innanzitutto a Vialli, a sentire il Viperetta, avrebbe offerto la presidenza, e avrebbe non accettato per la nazionale.

No caro Ferrero: Vialli era in trattativa nel momento in cui tu gli avresti chiesto (a un persona così speciale) di fare il presidente per un proprietario con fallimenti alle spalle e tutto quello che c’è dietro, ovvio che non accetti!

Su Paolo Mantovani, non lo nominerei neanche, è una reliquia per noi!

Manca qualcosa ? Ah gli stipendi dei giocatori! Quelli non sono importanti, tanto possono aspettare…

Mancano tante cose, il valore della Samp ora è di nuovo 80 milioni, ma lui dice che non vende. Non venda! Continui a prendere lo stipendio milionario dalle casse della Samp.

Sarà così? Lui è praticamente obbligato a vendere perché senza la Samp non ha una via di uscita dai concordati e soprattutto in 2 anni lo stipendio calerà e non servirà più questa bellissima Signora del ’46.

Io non voglio parlare in questo momento della cessione, ma farvi capire che bisogna andare oltre alle parole e sarebbe veramente bello che si chiedesse quale sarà il futuro della Samp con lui che non ha soldi (questo sembrerebbe, visto che non ha mai messo un euro di tasca propria nelle casse ed è in piena crisi economica).

Purtroppo non avremo una risposta, in caso la volesse dare, siamo qui, è il nostro posto ma penso che ad alcune domande non saprebbe neanche rispondere…

Ultima cosa, Genova non ti ha adottato!

Ora detto tutto questo, oggi riparte il campionato e questa volta non ci sono scuse di cessione o altro , le colpe ricadono sulla società e un clima irrespirabile a Bogliasco!

Speriamo di salvarci e soprattutto speriamo che si renda conto che oltre a certe non verità dette sul futuro, capisca che qui non c’è più miele.

Forza Samp! Sperando che sia l’ultima intervista che sembra fatta quasi per prendere in giro i tifosi…come tante altre, e se quello che sto scrivendo dà fastidio, non mi importa proprio minimamente.

Produzione riservata SampGazzetta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: