ESCLUSIVA SAMPGAZZETTA, Praga: “Mi contattò Mondini nel 2018. Ecco la mia esperienza nel CdA della Samp”.

Per iniziare, ringraziamo il Dott. Praga per la sua disponibilità ed educazione e per aver accettato di rilasciare dichiarazioni in esclusiva a SampGazzetta, dopo poche settimane che non è più in carica nel CdA della Sampdoria.

La piacevole chiacchierata è stata molto lunga, quindi pian piano affronteremo i termini salienti divisi in diverse fasi.

“Prima di tutto specifico che in tribuna ci sono stato poche volte perché io sono soprattutto un tifoso e quando vedo la Samp mi piace come tutti andare a tifare, in poche parole faccio quello che fanno tutti i tifosi”

Mi chiamò Mondini nel dicembre del 2018 per comunicarmi che Romei gli aveva chiesto di segnalare alcuni nomi di professionisti genovesi e sampdoriani ai quali proporre di entrare nel CdA della Samp per dargli più “sampdorianità”. Mondini mi disse che parlando casualmente con Repetto era uscito il mio nome e mi chiese se mi interessava e se quindi poteva dare il mio numero a Romei. Gli risposi di si. In seguito al colloquio con Romei ho accettato”.

Com’è stata la sua esperienza all’interno del CdA?

Quando è tramontata l’ipotesi Vialli ho constatato di non essere più utile nel consiglio di amministrazione. Me ne sono accorto perchè La società a livello operativo faceva riferimento soprattutto a Ferrero, Romei e Bosco. Con tutte le polemiche che erano sul piatto per la mancata vendita, ho ritenuto di non mettere ulteriore potenziale carne al fuoco a causa di un consigliere che si dimette. Ad ottobre avevo già espresso la mia volontà di non proseguire oltre quando ci sarebbe stata la fine del mandato dei consiglieri, perchè se io entro in una squadra di calcio, oltre a questioni legate alle carte, mi piacerebbe anche occuparmi di cose riguardanti ad esempio il calciomercato o altre iniziative, che infatti ho anche proposto. Altrimenti avrei fatto il tifoso, come torno a fare”.

Quindi ricapitolando Praga , come pensiamo diversi altri consiglieri, avrebbe sperato che il CdA fosse maggiormente coinvolto anche per quanto concerne le scelte tecniche quali il calciomercato o gli allenatori.

“Quando ci fu il problema di Di Francesco e c’era un momento di confusione non mi sembrava opportuno dare le dimissioni, quindi ho pensato fra me e me, e poi ho riferito a Bosco che essendo in scadenza dopo qualche mese io non avrei più proseguito la mia esperienza al termine del mandato”.

Gli altri consiglieri avevano la sua stessa linea?

“Non ne ho idea. Paolo Repetto con il quale ci siamo sempre confrontati pensava diversamente che comunque la nostra presenza potesse essere ancora utile”.

Uno dei principali motivi per cui mi premeva entrare nel mondo Samp era quello di tirare fuori delle eccellenze a livello calcistico. Perchè ad esempio una società come la Sampdoria non pensa di creare un polo per il ritiro della prima di squadra dove attirare centinaia o migliaia di persone nell’entroterra ligure? Questa idea ho provato a portarla in consiglio, diciamo che pare che i temi da affrontare fossero altri. L’unica cosa che sono riuscito a far realizzare è stato far pubblicare attraverso l’U.C. Sampdoria il video di Gioele che si può vedere su Youtube”.

Il CdA è durato più del dovuto per via del Covid e poi per il prolungamento del campionato in cui ci giocavamo la Serie A. Abbiamo ritenuto di tenere un profilo basso fino alla fine del campionato stesso. Per quanto riguarda Fiorentino, non ho capito il gesto delle sue dimissioni. E’ stato cambiato lo statuto e due settimane dopo ha dato le dimissioni. Poi è stato riconfermato il CdA per i motivi detti sopra. Fiorentino alla fine è rimasto, non ho capito il gesto, chiedete a lui come è andata”

“Confermo che con la scadenza del mandato sono tornato a fare solo il tifoso, visto che non potevo dare un mio contributo sostanziale, oltre a quello di consigliere a chiamata. Ribadisco, non c’è stata nessuna dimissione da parte mia. Nel momento in cui me ne sono andato ho salutato e ringraziato, ma non c’era nessun tipo di “maretta” tra me e Ferrero”.

Produzione riservata
Foto sampdorianews.net (Repetto e Praga)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: