Attacco Samp, come potrebbe cambiare con l’arrivo di Keita.

Claudio Ranieri già da un paio di settimane aveva suggerito Keita all’area tecnica. E proprio la presenza del tecnico, secondo quanto riferisce Il Secolo XIX, è stata fondamentale per chiudere l’operazione, il ragazzo lo stima molto e ha scelto di mettersi nelle sue mani per imprimere un nuovo slancio alla sua carriera, che a Monaco era ormai arrivata a un punto di stallo. Negli ultimi tre campionati tra Monaco e Inter ha messo insieme 68 presenze, però solamente 36 dall’inizio e 7 senza essere sostituito.

L’arrivo di Keita porta nel reparto offensivo blucerchiato caratteristiche tecniche che mancano e che bene si sposano con la tattica conservativa-contropiedista di Ranieri. I suoi uno contro uno possono mandare in difficoltà qualunque difensore.

Il suo ruolo preferito è da seconda punta, ma a Monaco è stato utilizzato in alcune partite anche come esterno sinistro. Nel primo caso entrerà in concorrenza con Quagliarella, Bonazzoli, Gabbiadini e Ramirez. Nel secondo con Jankto e Damsgaard.

Come numero di maglia potrebbe anche prendere il 7, che ha già avuto a Monaco e che dopo la cessione di Linetty non ha preso nessuno.

Quest’oggi Keita dovrebbe arrivare a Genova per svolgere le visite mediche.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: