Contestazione: adesivi e manifesti contro Ferrero e Garrone.

Nuova, pesante “offensiva” dei tifosi della Sampdoria, che nel corso della notte hanno tappezzato la città di Genova con adesivi e manifesti contro il presidente Massimo Ferrero e l’ex presidente Edoardo Garrone, ritenuto responsabile di avere regalato nel 2014 la società blucerchiata al Viperetta che, tra le altre cose, venerdì saprà se dovrà rispondere o meno in Tribunale dell’accusa di avere sottratto fondi illecitamente al club di Corte Lambruschini nell’ambito della vicenda Obiang (per la quale ha già dovuto patteggiare una pena in sede di giustizia sportiva). Gli adesivi e i manifesti, che non pubblichiamo per il loro contenuto molto duro, sono comparsi in varie zone della città e stanno anche già facendo il giro del web. La situazione dei rapporti tra tifoseria organizzata della Sampdoria e Ferrero sono sempre più tesi ma negli ultimi tempi è cresciuta anche l’attenzione nei confronti dell’ex presidente Garrone.

La mancata cessione della Sampdoria alla cordata guidata da Gianluca Vialli, la difficile salvezza nello scorso campionato, il mercato bloccato in questa sessione per possibile carenza di liquidità, le reiterate uscite mediatiche di Ferrero hanno contribuito ad inasprire ulteriormente i toni.

Tra l’altro il 22 novembre prossimo Ferrero saprà anche se il Tribunale fallimentare di Roma avrà accettato la richiesta di concordato oppure no per le sue aziende da tempo in crisi finanziaria.

Lo riporta Primocanale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: