Ranieri: un’ottima annata. L’allenatore giusto per la Samp, Il nostro racconto.

Oggi La Samp festeggia un anno di Mister Claudio Ranieri e per l’occasione vogliamo fare una piccola riflessione.

Il primo ricordo che mi viene in mente è la partenza da Roma in fretta e furia, il Mister con la sua macchina insieme alla moglie, tra i giornalisti. Appena è arrivato a Genova si è subito recato nel ritiro della Sampdoria all’Ac Hotel.

Genova aspettava il suo “Messia” e uno dei nomi preferiti dopo Gattuso, era proprio quello di Ranieri. Bisognava trovare un allenatore giusto: trattativa saltata con Vialli, spogliatoio in piena confusione mentale e soprattutto un ultimo posto che faceva vedere le ombre della serie B. Serviva un miracolo alla Ranieri!

E successe… Il Re di Leicester arrivò e mi ricordo che la prima cosa che fece fu quella di tranquillizzare i tifosi, in seguito lo spogliatoio. Fece  sì che un gruppo di ragazzi trovassero le forze per uscire da quella situazione. In solo un anno ha fatto crescere e rendere importante per la squadra un giocatore come Thorsby, ed è riuscito a far migliorare tanti altri.

Verso la fine del campionato, dopo la sosta per via del covid, Claudio ha messo il turbo, portando a casa vittorie inaspettate proprio in zona retrocessione e la salvezza, più che meritata, è arrivata 4 giornate dalla fine del campionato.

La pecca di Ranieri di quest’anno è stata il derby perso, ma siamo sicuri che in questa stagione il nostro grandissimo allenatore proverà a fare un altro miracolo oltre a quello della salvezza. Quest’anno il mister avrà il compito di portare la Sampdoria ad una salvezza facile con l’aiuto dei 4 innesti arrivati, e di cercare di capire quali giocatori potranno rimanere nel futuro scacchiere blucerchiato. Da qua a giugno c’è tempo per tantissime cose, di contratto è troppo presto parlarne, ma in caso avvenisse un altro miracolo…… Il rinnovo, a qualsiasi cifra, è d’ obbligo!

Ranieri è un allenatore stile Sampdoria verace, educato, ricorda tanti allenatori passati a Bogliasco, ma una cosa è sicura, è entrato già nel cuore dei giocatori e dei tifosi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: