Diritti tv: Lega approva Cvc. Anche Ferrero, presente con Vidal e Panconi, vota sì.

Si è svolta ieri a Milano l’Assemblea della Lega Serie A. All’appello vi erano tutte le 20 società, mentre il presidente Paolo Dal Pino, risultato positivo al Covid-19 una settimana fa, era in collegamento video. All’ordine del giorno, il tema dei diritti televisivi.

La cordata composta da Cvc-Advent-Fsi, come riporta Il Secolo XIX, ha ottenuto la maggioranza dei consensi con 15 voti favorevoli, uno in più del necessario, e cinque astenuti (Napoli, Udinese, Verona, Atalanta e Lazio): saranno loro, quindi, ad affiancare la Lega Serie A per il progetto media company, in cui confluiranno per il 10% i diritti televisivi della Serie A per le prossime stagioni con una cifra di circa 1,6 miliardi. Nelle prossime quattro settimane la trattativa proseguirà in regime di esclusiva e una nuova assemblea di Lega sancirà lo scontato closing.

Hanno detto “sì” anche le genovesi Genoa, Spezia e Sampdoria, a rappresentare la quale c’era il presidente Ferrero era “scortato” dal suo commercialista (e membro del cda) Gianluca Vidal e da Gianni Panconi, il professionista di Ernst&Young, network dì servizi a cui si appoggia la società blucerchiata, e che si era adoperato anche per l’ottenimento del prestito SACE concesso alla Sampdoria nelle scorse settimane.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: