Ferrero, pronto il piano di rientro. La Sampdoria a garanzia dei debiti

Come avevamo annunciato nei giorni precedenti, è stato trovato un accordo di massima che sembrava che soddisfasse i creditori. Negli ultimi giorni abbiamo anche trovato la notizia che una società si stava occupando della valutazione della Sampdoria: la Deloitte di Genova.

Oggi il giornale Secolo XIX anticipa le mosse del concordato, molti dicevano che era impossibile, invece la Sampdoria sarà a garanzia dei due maggiori creditori ( Hoist, attraverso Marte e agenzia delle entrate), poi inizierà un corretto percorso istituzionale che può durare circa un anno dal momento in cui il giudice convocherà appunto i due maggiori creditori per ottenere l’ok sul piano.

L’ipotesi principale sulla quale lavora da mesi Vidal , quindi è quella di mettere sul piatto dei creditori a garanzia dei debiti proprio La Samp, attraverso la costituzione di un apposito trust di diritto Italiano.

Proprio in questi giorni, entro lunedì, il team di professionisti che affianca la famiglia Ferrero, in testa Gianluca Vidal, invierà una PEC al tribunale fallimentare di Roma contenente il composto piano di rientro per Eleven Finance e Farvem, se tutto dovesse procedere per il verso giusto, come avevamo anticipato nella trasmissione Quelli che la Samp , Ferrero punta a salvare le sue società con dentro tutto e a sacrificare la Sampdoria, quindi la Sport Spettacolo.

Riproduzione riservata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: