Maradona, Samp: omaggio ai quartieri spagnoli e una foto. Ranieri: “dopo Diego dissi di puntare su Zola”.

Oggi pomeriggio Ferrero,
Ranieri e Quagliarella (assente il ds Osti a Vicenza per il funerale di Paolo Rossi) dovrebbero recarsi sotto il murales di Maradona ai quartieri spagnoli per ricordare il fuoriclasse argentino e una foto sarà poi postata sui social. Ranieri ha solamente “sfiorato” Diego in
carriera, venne infatti ingaggiato dal Napoli pochi mesi dopo l’ultima partita in A del Pibe de oro, quella al Ferraris contro la Samp del 24 marzo 1991: «Ferlaino voleva comprare un numero 10 – ha raccontato in una intervista Ranieri – e io gli dissi di no perché tutti avrebbero
fatto il paragone con Diego. Gli dissi di puntare su Zola e andò bene». La Sampdoria ricorderà Maradona anche in campo, con un ricamo sulle maglie (poi vendute per beneficenza) che citeranno partita, data e nome dello stadio. A proposito, alla fine sempre la Lega ha concesso
alla Samp di scendere in campo con la prima maglia blucerchiata, evitando quella combinazione maglia nera-pantaloncini bianchi che sarebbe stata un pugno allo stomaco. Negli ultimi 35 anni la Sampdoria ha giocato a Napoli una volta sola in blucerchiato (perché il Napoli giocava per scaramanzia con la seconda maglia, bianca con banda trasversale azzurra), nel 2017: scofintta per 2-1, con gol di Tonelli, allora a Napoli, e sceneggiata di Reina con Silvestre.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: