Samp, concordati: risposta entro fine gennaio. Vidal conferma diversi interessati.

Il piano di rientro presentato per le procedure concordatarie di Eleven Finance e Farvem deve ancora essere approvato, da
Roma filtra che il giudice delegato Daniela Cavaliere abbia chiesto alcuni approfondimenti agli advisors Gianluca Vidal e Luca Ponti, prima di esprimersi (presumibilmente entro fine gennaio), ma la notizia che la Sampdoria attraverso la controllante SportSpettacolo possa essere coinvolta nella vicenda in caso di approvazione del piano, fornendo un apporto di finanza esterna, ha già fatto il giro del mondo. E si moltiplicano, con cadenza quasi quotidiana, le realtà che stanno approcciando Vidal, da fondi a family office, da manager a avvocati, proponendosi e/o accreditandosi come advisor o intermediari. Chiedono mandati a vendere o dichiarano di rappresentare clienti interessati alla Samp. Tra le richieste di contatto più recente, quella della coppia di advisor Roberto Del Conte e Aldo Vettraino: «Abbiamo alle spalle un investitore pronto a mettere sul piatto 110 milioni di euro – ha spiegato Del Conte – personalmente e attraverso il nostro avvocato via Pec abbiamo contattato Vidal, ci è stato detto che è lui il venditore, per capire meglio. Siamo in attesa di risposta». Nessuna apertura sul nome di questo investitore.

Vidal conferma il fermento che si è innescato intorno all’ambiente del calcio italiano, alle sue squadre e anche alla Samp a seguito dell’entrata dei Private Equity. E spiega che, di fronte a tutti questi sondaggi, «ci siamo dati un metodo, di rigore e pulizia». Per una inevitabile scrematura: «A chiunque si presenti – ha chiarito Vidal – chiediamo subito accordo di riservatezza e “proof of funds” dell’eventuale investitore (la documentazione che ne confermi la solidità patrimoniale parametrata all’investimento).
Anche perché oggi siamo spettatori, non abbiamo aperto un iter formale di vendita del club, ma se un giorno dovesse succedere, non potremmo certamente permetterci di commettere errori sbagliando la valutazione e il profilo dell’eventuale acquirente». Per il bene della Sampdoria e della procedura.

A proposito, nel mondo del calcio gira voce che Alex Knaster, il socio di Dinan nel”gruppo Vialli” nella trattativa per la Samp, starebbe dando un’occhiata ai conti del Pisa.

Il Secolo XIX

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: