Sampdoria, arriva l’ok della Figc: si potrà spendere solo 2,5 mil €

Subito una notizia positiva (anche) per la Sampdoria: il consiglio federale che si è svolto ieri, su richiesta della Lega e vista la situazione diffusa di difficoltà economica dei club, per l’imminente mercato di gennaio «ha deliberato in via eccezionale per le società in carenza di indice di liquidità la possibilità di effettuare comunque operazioni di acquisizione di calciatori purché il saldo negativo derivante non superi per l’intera sessione il massimale di 2,5 milioni». Una richiesta che tra i principali promotori aveva visto anche il presidente blucerchiato Ferrero, che in realtà sperava in qualcosa di più come massimale. In realtà è stata una delibera quasi obbligatoria, perché altrimenti a gennaio per almeno una decina di società di A sarebbe stato impossibile fare mercato, anche solamente pagare l’ingaggio di un prestito. Alternativa: vendere un calciatore, all’estero o a chi l’indice lo aveva positivo, riporta il Secolo XIX.

La Samp adesso può riattivarsi in entrata per il terzino (con Depaoli vicino al rientro da Bergamo) e la punta, anche se il margine di 2,5 milioni è comunque risicato e anche se le piste Llorente e Berisha sono state abbandonate. Il mercato di gennaio, ancora condizionato dalla pandemia, non si annuncia in generale rutilante, ma ci sono diverse società, in Italia e all’estero, in cerca di rinforzi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: