Ranieri: “Quagliarella era un po’ solo ma devo essere io a mettere in condizione di rendere al meglio”.

Claudio Ranieri ha commentato il successo contro l’Udinese ai microfoni di Sky:

“Era una partita importantissima dove cercavamo di essere giudiziosi, sapevamo che l’Udinese avrebbe attaccato in contropiede e ci avrebbe creato problemi e così è stato”. Torregrossa? “È un giocatore che può giocare con tutti, anche col capitano. L’unico tiro in porta nei primo tempo praticamente è stato di Quagliarella. È stato un po’ solo ma devo essere io a mettere in condizione di rendere al meglio. Di solito ho sempre giocato on due punte, l’importante è averle in forma”. Cosa è mancato stasera? “Siamo stati molto diligenti ma non abbiamo mai affondato il colpo. Siamo stati bravi a non perdere la testa e a subire un solo gol, poi siamo riusciti a riprendere la partita”. Siete nella parte sinistra della classifica. “Noi abbiamo fatto delle ottime partite e poi ci sono stati dei blackout incredibili. Il mio lavoro è rendere questa squadra continua nei risultati e nel gioco. Adesso che sono arrivate queste punte, come Keita che non giocava da tanto, Gabbiadini che non c’è stato per tutto il girone d’andata, eravamo un po’ deficitari ma i gol li facevamo. Purtroppo ne prendiamo tanti e questo non mi piace essendo io un italiano vecchio stampo”. Inter-Juventus di domani? “La vedo in televisione, tranquillo. Sentirò i vostri commenti alla tv. Se dovessi scegliere una panchina delle due? Scelgo la Sampdoria, si sta troppo bene. Se dovessi prendere un giocatore dei 22 in campo scelgo Chiellini”.

TMW

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: