Bogliasco: mattina di palestra e trasformazione tecnica, pomeriggio mini torneo. Linetty al primo test con la palla

Photo by Paolo Rattini/Getty Images

Oggi la squadra è stata impegnata in una doppia seduta, domani in campo al pomeriggio.

Questo il report del sito ufficiale U.C. Sampdoria:

“Mercoledì di doppio per la Sampdoria di Claudio Ranieri, impegnata a Bogliasco nella preparazione della gara di domenica a Marassi con la Roma. In mattinata i blucerchiati sono stati suddivisi in gruppi, con lavori di sviluppo della forza in palestra e trasformazione tecnica. La sessione pomeridiana, andata in scena sul campo 1 del “Mugnaini”, ha previsto invece riscaldamento e un mini torneo a squadre con partite ‘5 contro 5’ in spazi ridotti. Aggregati i portieri della Primavera Lorenzo Avogadri e Matteo Raspa.

Nazionali. Julian Chabot ha svolto un lavoro rigenerativo individuale al pari di Omar Colley, impiegato in piscina. Albin Ekdal, ultimo dei nazionali di rientro, si è rivisto al Poggio nel secondo pomeriggio. Seppur con programmi differenziati sia Karol Linetty (al primo test con la palla) sia Morten Thorsby (già nella fase di perfezionamento della condizione) hanno proseguito i rispettivi percorsi di recupero. Terapie e fisioterapia per Andrea Seculin. Domani, giovedì, tutti in campo nel pomeriggio.”

F. Comini: “Se Ferrero ci teneva tanto a Garrone perchè non è venuto a difenderlo in piazza L. Da Vinci?

Fulvio Comini, uno dei vecchi ultras ha voluto esporre attraverso di noi il suo pensiero riguardante la richiesta di Ferrero ai tifosi di avere un incontro per parlare per il bene della Samp.

“Appena ho letto che Ferrero vuole incontrare i contestatori, ho avuto l’impressione di una presa in giro, come quelli che lanciano il sasso e nascondono la mano. Mi chiedo perchè Ferrero questa situazione non l’ha risolta a giugno quando noi vecchi ultras organizammo la manifestazione di piazza Leonardo Da Vinci? Perchè non è venuto a difendere Garrone sapendo che era sotto protesta come lo è stato ieri sera?

Oltretutto, se non sbaglio, c’è una legge della FIGC che vieta a un presidente di incontrare i tifosi, se non quelli organizzati, quindi escluderebbe una parte della tifoseria che lo contesta.

Detto questo, se si può avere un incontro saremo tutti felici di parlargli per capire realmente cosa intenda fare e perchè solo adesso ha deciso di confrontarsi con i tifosi.

Il suo atteggiamento non è mai cambiato, nei confronti di Vialli, per mesi ha continuato ad incitare perchè si facesse avanti, sapendo bene che non poteva farlo per diversi motivi, tutto questo per mettere una parte della tifoseria contro di lui, che per noi è un mito e poteva salvarci attraverso gli investitori che aveva trovato, nonostante i problemi di salute che tutti conoscono. E’ un atteggiamento vile.

Avrebbe avuto diverse occasioni, anche in televisione, per difendere Garrone, perchè solo adesso? Io spero vivamente che Ferrero parli, ma possiamo già immaginare come andrà a finire e soprattutto cosa vorrà dire.

La tifoseria sampdoriana è una tifoseria pacifica, e tutto si sarebbe potuto evitare se Ferrero si fosse confrontato, anche in minima parte, prima.

Garrone, come aveva promesso a noi in piazza Leo, si è impegnato fino all’ultimo per contribuire a portare a buon fine la trattativa sia a livello di mediatore che a livello economico, come hanno confermato sia dalla cordata Vialli che dalla Sampdoria con i loro comunicati. Il fatto che non sia andata a buon fine non vuol dire che non continui ad impegnarsi per il bene della Sampdoria e mi auguro che i fatti di ieri sera non lo abbiano turbato a tal punto da rinunciare e tirarsi indietro, perchè il bene della Samp ora passa soprattutto dalle sue mani.”

Ferrero questa sera ritira il tapiro d’oro: “Questo lo dedico a Vialli, casa Samp è sempre aperta per lui”.

Questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35) Valerio Staffelli consegna il Tapiro d’oro a Massimo Ferrero per lo scarso rendimento della sua Sampdoria, al momento ultima in classifica con una sola vittoria in sette giornate.

Il presidente della squadra blucerchiata dichiara: «Pensa se non vincevamo manco quella, sarebbe stato peggio. Sono molto dispiaciuto per Di Francesco, però non so cosa gli sia capitato. Non aveva certezze».

L’inviato di Striscia lo incalza: «Dicono sia stato Cassano a suggerirvi Ranieri…», ma il “Viperetta” nega: «No, questa cosa di Cassano non la so. Mentre con Totti, su Ranieri, mi ha detto che era una bella Ferrari, quella che ci voleva qui».

In chiusura di servizio, nonostante la trattativa per la cessione della società alla cordata guidata da Gianluca Vialli sia saltata, il presidente della Sampdoria fa una dedica all’ex attaccante: «Anche se mi vogliono male perché pensano che non gli abbia fatto realizzare un sogno, questo Tapiro lo dedico a Vialli: casa Samp è sempre aperta per lui. Forza Vialli e viva la Sampdoria».

Fonte Striscia la notizia mediaset.it

Samp-Roma, attesa una forte perturbazione nel fine settimana, partita a rischio rinvio.

Allerta meteo sulla Liguria, il prossimo weekend si scatenerà una forte perturbazione che può rischiare anche di far saltare la partita di Marassi tra Sampdoria e Roma. Da venerdì 18 fino a lunedì 21 ottobre infatti sono previste precipitazioni tali da poter essere diramata un allerta meteo per il fine settimana. Domenica alle 15 lo stadio Luigi Ferraris sarà colpito da pioggia e vento, che potrebbero anche spingere la Lega, dopo un consulto con il comune di Genova, a rinviare la partita.

Lo riporta il Corriere dello Sport

Ferrero: “Lasciate in pace la famiglia Garrone, incontriamoci e parliamo”

Lasciate in pace la famiglia Garrone, a cui va eretto un monumento per quanto fatto in favore della Sampdoria. Il presidente sono io e sto venendo a Genova per incontrare pubblicamente i rappresentanti di chi contesta”

“Non possono prendersela con lui – ha aggiunto Ferrero – e con la sua famiglia, una delle più nobili di Genova”. Ferrero, dunque, lancia l’appello alla tifoseria organizzata, in particolare all’ala più moderata della Federclubs, in rappresentanza di tutti i tifosi: “Incontriamoci e parliamo per il bene della Sampdoria”.

Lo ha detto a Primocanale il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero.

Federclubs, lettera aperta a Garrone: “Ammetta che Ferrero è stato un grande sbaglio, e ci liberi di lui.”

Federclubs, a seguito della riunione svoltasi ieri sera ha pubblicato una lettera aperta rivolta a Edoardo Garrone, questo il testo:

“Lettera aperta ad Edorardo Garrone

Un uomo che ha commesso un errore e non lo ha riparato, ha commesso un altro errore.
(Confucio)

Cinque anni fa, nello stupore generale di tutto l’ambiente Blucerchiato, Lei si è presentato in sala stampa introducendo e garantendo per un personaggio discutibile, fresco di fallimento con altre imprese, senza esperienza nel calcio.
Non abbiamo mai capito appieno il suo gesto, le spiegazioni ufficiali sono sempre sembrate lacunose ma abbiamo comunque deciso di concedere tempo al nuovo corso, anche perché non esistevano alternative all’orizzonte.

A distanza di anni, abbiamo scolpiti nella mente tutti gli affronti ricevuti, la vergogna provata di fronte ai suoi innumerevoli siparietti, il fango gettato sul mondo blucerchiato – anche sulla presidenza sua e di suo padre.

In aggiunta, negli ultimi mesi, la cattiva gestione societaria ha portato ad uno scenario ancora più preoccupante: squadra ultima in classifica, campagna acquisti quantomeno discutibile, Ferrero in giro per l’Italia a caccia di una nuova squadra, una possibile processo all’orizzonte. E intanto abbiamo visto sfumare il sogno di riabbracciare Luca Vialli come nostro Presidente.

Da questo scenario vogliamo partire e tracciare una linea di demarcazione con il passato. Vogliamo ripartire ora, dal presente, lottando per il futuro della Sampdoria senza dimenticare il nostro passato. Ne ha bisogno la nostra amata Sampdoria, ne hanno bisogno tutti i Sampdoriani.

Nelle lettere di chiusura della trattativa viene fatto riferimento al vostro impegno, come San Quirico. Il vostro intervento non può limitarsi a quel passaggio. Non lo possiamo credere. È il momento di farsi avanti, la Samp merita di più. Merita chiarezza, merita dignità, merita gente che ammetta di aver sbagliato e si rimbocchi le maniche – senza indugi – e onori la propria parola.

Ammetta che Ferrero è stato un grande sbaglio, e ci liberi di lui.

Federclubs”

Calciomercato: derby Samp-Genoa per Kourbelis, mediano del Panathinaikos e della nazionale greca.

Secondo “rumors” della stampa ellenica, Genoa e Sampdoria sarebbero sulle tracce del capitano del Panathinaikos e titolare della nazionale greca Dimitris Kourbelis, a far filtrare le prime indiscrezioni è stato NovaSport , scrivendo alcuni giorni fa:  “tutta Genova monitorerà Kourbelis“.

Il giocatore ha il contratto in scadenza al prossimo 30 giugno e, per stessa ammissione del ds biancoverde Nikos Dabizas, dati i problemi finanziari del club ci possono essere i presupposti per una sua partenza a gennaio.

Kourbelis è un classe 1993,  centrocampista d’interdizione con spiccate doti difensive. Nel corso della sua carriera è stato spesso impiegato anche sulla linea più arretrata.

Anna Pettene risponde via social agli insulti rivolti al marito (E. Garrone).

(Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Anna Pettene, moglie di Edoardo Garrone, affida a Facebook, le sue considerazioni in riferimento alle continue contestazioni e commenti dei tifosi. Questo il suo post:

“Un esempio di odio, violenza e ignoranza in rete.
Non voglio scendere nel merito del post ma ribadisco che questa situazione sui social network è diventata inaccettabile.
Si continua a pensare che ognuno possa scrivere quello che gli passa per la testa senza conseguenze, in assenza di regole.
La tastiera non esenta da responsabilità civili e penali.
Se si leggono i messaggi sottostanti si può anche ragionare sui profili degli autori dei commenti…rumenta, miserabile, devi morire, benzinaio ti piscio nel tappo della macchina, infame.
Tra l’altro ragazzi, ma anche adulti, ma anche donne con foto di figli sorridenti.
Non si può continuare così.
Dobbiamo agire tutti insieme perché si arrivi a neutralizzare questo stato di cose.
La delusione e la passione dei tifosi non può autorizzare la violenza.
Per fortuna sotto il post c’è qualcuno che ha detto basta a questo livello di degrado umano.
Ovviamente a loro va tutta la mia stima.
Finisco dicendo che ormai ho fotografato tutto perché conservo ogni traccia di questo genere per così dire umano sprezzante delle regole giuridiche e del buon vivere civile.
Molti cancellano pensando di farla franca.
Io su questo non cedo.
Facciamolo insieme.
PS per fortuna che il titolare del profilo invita a non scrivere insulti…poi propone post come questi…uno dei tanti.
Vergogna !”

Nazionali: la Svezia di Ekdal pareggia, vittoria per la Germania U21 di Chabot

“En plein blucerchiato mancato all’ultimo respiro. Se la Germania Under 21  di Julian Chabot può esultare, altrettanto non si può dire per Albin Ekdal e la sua Svezia, capaci di arrivare ad un centimetro dell’impresa di battere la Spagna, mai così vicina a perdere una partita di qualificazione europea negli ultimi 5 anni.

Svezia. Beffa allo scadere dunque per la Svezia. A Stoccolma Albin Ekdal – titolare e sostituito all’83’ da Svensson – ha visto sfumare la vittoria sulla Spagna al fotofinish. I gialloblù alla “Friends Arena” avevano condotto la gara per l’intero arco dell’incontro, essendo passati in vantaggio con Berg al 50′. A recupero già iniziato, l’1-1 a firma Rodrigo. Malgrado il pari, gli scandinavi salgono dunque a 15 punti, uno in più della Romania terza. Una vittoria a marzo, contro le Far Oer, significherà qualificazione a UEFA Euro 2020.

Germania. Sorride invece Julian Chabot. A Zenica la Germania Under 21 fa ancora bingo, battendo i padroni di casa della Bosnia ed Erzegovina 2-0 (29′ Kilian e 79′ Nmecha). Il difensore blucerchiato – dentro al minuto 86 – e soci festeggiano così la seconda vittoria in altrettante partite di qualificazione agli Europei di categoria, che si giocheranno nel 2021 in Ungheria e Slovenia.”

Lo riporta il sito ufficiale U.C. Sampdoria

Bogliasco: seduta pomeridiana con esercitazioni tecniche ad alta intensità, seguite da una partitella. Domani doppio.

Oggi pomeriggio si è svolta la prima seduta di allenamento sotto la guida di Claudio Ranieri, questo il resoconto pubblicato dal sito ufficiale U.c. Sampdoria:

Pioggia intermittente a Bogliasco per il primo allenamento diretto da Claudio Ranieri. Dopo aver radunato la squadra in sala riunioni, il nuovo tecnico blucerchiato è sceso sul campo 1 del “Mugnaini” per iniziare a prendere confidenza con il gruppo e avviare la preparazione della sfida di domenica al “Ferraris” con la Roma.

Menù. Dopo una prima fase di riscaldamento, i calciatori a disposizione – compresi i Primavera Lorenzo Avogadri, Tommaso Maggioni e Marco Pompetti – sono stati impegnati in esercitazioni tecniche ad alta intensità, seguite da una partitella finale a terreno da gioco ridotto.

Differenziati. Defaticante per Bartosz Bereszynski e Omar Colley, rientrati dagli impegni con le rispettive nazionali. Morten Thorsby ha proseguito sul campo il programma individuale, terapie e palestra per Karol Linetty, soltanto terapie e fisioterapia per Andrea Seculin. Domani, mercoledì, è in scaletta una doppia seduta.