Donati: “Male la Samp, partita col freno a mano tirato”

Massimo Donati, ex centrocampista della Sampdoria e attuale vice-allenatore del Kilmarnock, ha commentato l’inizio del campionato in un’intervista rilasciata a Radio Sportiva:

La Serie A è iniziata con la Juve sempre favorita e le altre big più o meno partite bene. Male la Samp, partita col freno a mano tirato. Il Torino non è una sorpresa, ha vinto su un campo difficile come quello dell’Atalanta”.

Paolo Bardetta

Buon compleanno a Eusebio Di Francesco!

Tanti auguri al nostro mister Eusebio Di Francesco!

Eusebio è nato a Pescara l’8 settembre 1969, esordisce in Serie A a 18 anni con la maglia dell’Empoli nella stagione 1987-1988, dove era arrivato a soli 15 anni. All’Empoli resta fino al 1991 subendo due retrocessioni.

Tra il 1991 ed il 1997 milita nella Lucchese in serie B e nel Piacenza in serie A, prima di approdare alla Roma, squadra con cui raggiunge il massimo risultato della propria carriera con la vittoria del campionato 2000-2001 (disputato da riserva) e collezionando 168 presenze e 14 reti. Durante la sua permanenza a Roma gioca anche in Coppa UEFA e viene convocato in nazionale, dove conta 16 convocazioni tra il 1997 e il 2000, con 13 presenze. Torna al Piacenza nell’estate 2001 per rimanerci altre 2 stagioni fino al 2003 con 61 presenze e 12 reti.

Prima di approdare alla Sampdoria, Eusebio guida Lanciano, Pescara, Lecce , Sassuolo e Roma, conquistando la qualificazione ai preliminari della UEFA Europa League 2016-2017 (con il Sassuolo, prima volta per la società), e raggiungendo, con la Roma, a 34 anni di distanza dall’ultima volta, la semifinale di Champions League, dopo una storica rimonta nei quarti di finale contro il Barcellona.

Il 7 marzo 2019, dopo la sconfitta nel derby capitolino per 3-0 e l’eliminazione negli ottavi di finale di Champions League per mano del Porto, viene esonerato.

Il 22 giugno 2019 viene nominato nuovo tecnico della Sampdoria.

Cessione Samp, Lanna: “Le vicende societarie hanno bloccato il mercato della Sampdoria e la squadra ne risente”


Nel corso della trasmissione Kiss Kiss Napoli è intervenuto l’ex giocatore della Sampdoria, Marco Lanna che ha affrontato il tema legato alla Sampdoria, la cessione e il prossimo impegno contro il Napoli:

Le vicende societarie hanno bloccato il mercato della Sampdoria e la squadra ne risente perché Di Francesco deve adattare dei trequartisti sugli esterni d’attacco. Non penso però questo possa essere un alibi decisivo per un giocatore, pesano anche altri .”

Su Di Francesco. “Si attendeva un mercato un po’ diverso. Non sono arrivati i giocatori che si attendeva, il 4-3-3 di conseguenza è un po’ anomalo con i trequartisti che fanno le ali ed i meccanismi che non sono stati trovati, non solo in difesa ma per tutta la fase di non possesso. La sosta sarà utile per inserire Rigoni e provare a trovare equilibri, anche se il calendario non aiuta con Napoli, Fiorentina, Torino e Inter”.

Su Quagliarella. “L’ho visto isolato in attacco perché gli manca l’appoggio di esterni e centrocampisti. È uno che deve essere supportato come lo scorso anno.”

Paolo Bardetta

Napoli, Schwoch: “Con la Sampdoria penso possa esordire Llorente. E’ uno che ha tantissima esperienza”


Nel corso di Kiss Kiss Napoli è intervenuto telefonicamente l’ex bomber azzurro, Stefan Schwoch che ha affrontato il tema legato alla prossima gara contro i Blucerchiati:Con la Sampdoria penso possa esordire Llorente. E’ uno che ha tantissima esperienza, ha giocato in club importanti. Milik credo non sia libero neanche mentalmente, s’è parlato di una sua cessione e non è stata un’estate tranquilla per lui. Se dovesse riposare Mertens, credo possa esserci spazio per Llorente che per me è straordinario.

Paolo Bardetta

Nazionali: sconfitta per la Rep. Ceca di Jankto


Sabato di sconfitta anche per Jakub Jankto che con la sua Repubblica Ceca perde in rimonta, 2-1, a Pristina contro il Kosovo.

Dopo il vantaggio con l’ex blucerchiato Schick (16′) infatti, la formazione del c.t. Jaroslav Šilhavý ha subito prima il pari di Muriqi (20′), quindi il sorpasso ad opera di Vojvoda (67′).

Il Blucerchiato in campo per tutti i 90 minuti.

Un risultato questo porta il Kosovo momentaneamente al comando del Gruppo A con 8 punti all’attivo.

Due in più della stessa Repubblica Ceca che adesso martedì 10 settembre cercherà il riscatto contro il Montenegro.

Paolo Bardetta

Cafu ringrazia tutti per la vicinanza in questo momento

By Instagram Cafu

Io e la mia famiglia vogliamo ringraziarvi per tutto il supporto! Grazie per i vostri messaggi, per la vostra preoccupazione e per tutto il vostro affetto. Sto leggendo tutti i messaggi, ma sfortunatamente non sarò in grado di rispondere a tutti! Il vostro supporto sta facendo la differenza nel mio recupero e in quello della mia famiglia. Che tutti possano continuare a pregare per noi. Il vostro sostegno ci rafforza!”

Sala, Mandorlini: “Se avessi potuto, l’avrei clonato molto volentieri”

Andrea Mandorlini, allenatore di Jacopo Sala ai tempi dell’Hellas Verona, ai microfoni de lospallino.com ha parlato proprio del tterzino ex Sampdoria:

Per una squadra come la Spal, che deve puntare principalmente a salvarsi, Jacopo è senz’altro un ottimo acquisto, lo conosco bene e so quali sono le sue qualità. Dove lo metti, sta. Tatticamente è una risorsa importante, un jolly da pescare dal mazzo. A Verona l’ho fatto giocare terzino, ala e mezz’ala di destra in un centrocampo a tre. Se avessi potuto, l’avrei clonato molto volentieri”.

Paolo Bardetta

Caressa: “Vialli è un mio amico ma non abbiamo mai parlato della Samp”

Intervenuto a Radio Deejay, Caressa ha fatto chiarezza sulla situazione: “Vialli è un amico ma non abbiamo mai parlato della Sampdoria. È un argomento di cui preferisce non parlare perciò evito di fare domande e aspetto che sia lui a dire la sua in merito. Quello che so per certo è che Ferrero ha posto delle condizioni di

vendita e, al momento, le parti non sono vicinissime. Il presidente della Sampdoria però sarebbe contento qualora fosse Vialli a guidare la sua “auto“.

Ansa: Zanetton indizio social, prossima settimana le cifre (come avevamo anticipato)

ANSA) – GENOVA, 7 SET – A fine mese scadrà l’esclusiva del gruppo di Gianluca Vialli per l’acquisto della Sampdoria, cosi come stabilito nella lettera d’intenti sottoscritta negli

ultimi giorni di agosto col presidente Massimo Ferrero. La prossima settimana potrebbe arrivare la proposta definitiva con le relative cifre e sarà interessante capire se la cordata di Vialli, finanziata dai magnati Alex Knaster e Jamie Dinan, avrà colmato la differenza rispetto alla richiesta di Ferrero che si aggirerebbe intorno ai 95 milioni. Intanto dai social è arrivato un indizio interessante con il post su twitter di Fausto Zanetton, co-fondatore insieme a Vialli della piattaforma Tifosy e anche lui in prima fila nell’operazione. Una frase, quella pubblicata sul suo profilo, che ha scatenato i tifosi blucerchiati: “Tutte le cose arrivano per coloro che aspettano” ha scritto riprendendo la citazione del premio Nobel Marie Curie.

Under 18, Di Stefano: “Quagliarella: lui è tra i più forti al mondo.”

L’attuale bomber dell’Under 18 Lorenzo Di Stefano si è raccontato ai microfoni di Samp Tv, parlando del suo inizio con la Sampdoria: “A spostarmi da mezzala al centro dell’attacco è stato Giuseppe Mascara, mio allenatore in rossazzurro ai tempi dell’U15. Non ero d’accordo ma è stata la mia fortuna: doppietta la prima partita e a fine campionato le reti furono 37: è grazie a lui se adesso sono qui.”

Il suo modello. “Mio fratello Davide è il mio modello, anche lui ha giocato nel Catania e mi riempie sempre di attenzioni e consigli. Mi piacerebbe assomigliare a Immobile, un attaccante che ammiro molto ma in prima squadra ho un altro grande esempio, Quagliarella: lui è tra i più forti al mondo.”

Il suo obiettivo. “Contribuire con i gol a disputare una stagione importante e un giorno esordire a Marassi per dare una gioia a mio padre e a tutta la mia famiglia che ha fatto tanti sacrifici per me”.

Paolo Bardetta

Piatek: “Ho grande rispetto per Quagliarella che ha vinto il titolo di capocannoniere a questa età”

Piatek, impegnato con la Polonia, è stato raggiunto dai microfoni di Foot Truck e gli è stato chiesto cosa ne pensasse di Quagliarella, reduce dalla vittoria del titolo di capocannoniere della Serie A: “Spero di vincere un giorno il titolo di capocannoniere per farlo c’è ancora tanto lavoro da fare. Ho grande rispetto per Quagliarella che ha vinto il titolo di capocannoniere a questa età. Volevo vincere io ma non ci sono riuscito”.

Paolo Bardetta

Eto’o si ritira dal calcio giocato. “Grazie a tutti”

“The end. Verso una nuova sfida. Grazie a tutti”.

È con queste poche parole che Samuel Eto’o annuncia il suo ritiro dal calcio giocato.
Lo ha fatto con un post su Instagram, con una foto che lo vede ritratto di spalle, su sfondo nero, con un cono di luce che gli illumina il viso e a apre a nuovi orizzonti professionali.

Eto’o nei suoi più di 20 anni di carriera professionale ha vestito nel 2015 la maglia della Sampdoria totalizzando 2 gol in 18 presenze.

Tanti auguri di un nuovo inizio dalla Redazione di SampGazzetta.

Paolo Bardetta