Samp – Roma: ufficiale Dzeko salterà la partita. Il giocatore voleva giocare con una maschera di protezione.

Uno dei giocatori più forti della Roma Dzeko non potrà scendere in campo domenica neanche con una maschera di protezione. In questi giorni il giocatore ha fatto di tutto per essere tra gli 11 titolari ma sia il medico che la società hanno deciso che il giocatore non farà parte della partita, quindi salterà la sfida contro la Samp.

Il consulto di ieri ha sancito la decisione definitiva, il giocatore si era procurato una doppia frattura allo zigomo contro il Cagliari.

Federclubs, lettera aperta a Garrone: “Ammetta che Ferrero è stato un grande sbaglio, e ci liberi di lui.”

Federclubs, a seguito della riunione svoltasi ieri sera ha pubblicato una lettera aperta rivolta a Edoardo Garrone, questo il testo:

“Lettera aperta ad Edorardo Garrone

Un uomo che ha commesso un errore e non lo ha riparato, ha commesso un altro errore.
(Confucio)

Cinque anni fa, nello stupore generale di tutto l’ambiente Blucerchiato, Lei si è presentato in sala stampa introducendo e garantendo per un personaggio discutibile, fresco di fallimento con altre imprese, senza esperienza nel calcio.
Non abbiamo mai capito appieno il suo gesto, le spiegazioni ufficiali sono sempre sembrate lacunose ma abbiamo comunque deciso di concedere tempo al nuovo corso, anche perché non esistevano alternative all’orizzonte.

A distanza di anni, abbiamo scolpiti nella mente tutti gli affronti ricevuti, la vergogna provata di fronte ai suoi innumerevoli siparietti, il fango gettato sul mondo blucerchiato – anche sulla presidenza sua e di suo padre.

In aggiunta, negli ultimi mesi, la cattiva gestione societaria ha portato ad uno scenario ancora più preoccupante: squadra ultima in classifica, campagna acquisti quantomeno discutibile, Ferrero in giro per l’Italia a caccia di una nuova squadra, una possibile processo all’orizzonte. E intanto abbiamo visto sfumare il sogno di riabbracciare Luca Vialli come nostro Presidente.

Da questo scenario vogliamo partire e tracciare una linea di demarcazione con il passato. Vogliamo ripartire ora, dal presente, lottando per il futuro della Sampdoria senza dimenticare il nostro passato. Ne ha bisogno la nostra amata Sampdoria, ne hanno bisogno tutti i Sampdoriani.

Nelle lettere di chiusura della trattativa viene fatto riferimento al vostro impegno, come San Quirico. Il vostro intervento non può limitarsi a quel passaggio. Non lo possiamo credere. È il momento di farsi avanti, la Samp merita di più. Merita chiarezza, merita dignità, merita gente che ammetta di aver sbagliato e si rimbocchi le maniche – senza indugi – e onori la propria parola.

Ammetta che Ferrero è stato un grande sbaglio, e ci liberi di lui.

Federclubs”

Calciomercato: derby Samp-Genoa per Kourbelis, mediano del Panathinaikos e della nazionale greca.

Secondo “rumors” della stampa ellenica, Genoa e Sampdoria sarebbero sulle tracce del capitano del Panathinaikos e titolare della nazionale greca Dimitris Kourbelis, a far filtrare le prime indiscrezioni è stato NovaSport , scrivendo alcuni giorni fa:  “tutta Genova monitorerà Kourbelis“.

Il giocatore ha il contratto in scadenza al prossimo 30 giugno e, per stessa ammissione del ds biancoverde Nikos Dabizas, dati i problemi finanziari del club ci possono essere i presupposti per una sua partenza a gennaio.

Kourbelis è un classe 1993,  centrocampista d’interdizione con spiccate doti difensive. Nel corso della sua carriera è stato spesso impiegato anche sulla linea più arretrata.

Anna Pettene risponde via social agli insulti rivolti al marito (E. Garrone).

(Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Anna Pettene, moglie di Edoardo Garrone, affida a Facebook, le sue considerazioni in riferimento alle continue contestazioni e commenti dei tifosi. Questo il suo post:

“Un esempio di odio, violenza e ignoranza in rete.
Non voglio scendere nel merito del post ma ribadisco che questa situazione sui social network è diventata inaccettabile.
Si continua a pensare che ognuno possa scrivere quello che gli passa per la testa senza conseguenze, in assenza di regole.
La tastiera non esenta da responsabilità civili e penali.
Se si leggono i messaggi sottostanti si può anche ragionare sui profili degli autori dei commenti…rumenta, miserabile, devi morire, benzinaio ti piscio nel tappo della macchina, infame.
Tra l’altro ragazzi, ma anche adulti, ma anche donne con foto di figli sorridenti.
Non si può continuare così.
Dobbiamo agire tutti insieme perché si arrivi a neutralizzare questo stato di cose.
La delusione e la passione dei tifosi non può autorizzare la violenza.
Per fortuna sotto il post c’è qualcuno che ha detto basta a questo livello di degrado umano.
Ovviamente a loro va tutta la mia stima.
Finisco dicendo che ormai ho fotografato tutto perché conservo ogni traccia di questo genere per così dire umano sprezzante delle regole giuridiche e del buon vivere civile.
Molti cancellano pensando di farla franca.
Io su questo non cedo.
Facciamolo insieme.
PS per fortuna che il titolare del profilo invita a non scrivere insulti…poi propone post come questi…uno dei tanti.
Vergogna !”

Contestazione Garrone: il retroscena. Domenica si replica, ecco i dettagli…

Ieri sera è andata in atto la contestazione ad Edoardo Garrone, nata durante e dopo l’assemblea di ieri sera dei tifosi. Diversi giornali hanno ricostruito il tutto, il secolo XIX riporta che alle 21:30 un centinaio di tifosi ha deciso di dirigersi in Albaro dove risiede l’ex presidente.

Il colpevole della situazione è Ferrero ma c’è una persona che Ferrero lo ha messo dove sta e quella persona e quella persona ha detto che se fossimo stati nella m. sarebbe intervenuto per salvarci. E ora i casi sono due: o facciamo finta di niente e sosteniamo la squadra come sempre, o andiamo adesso stesso a ricordare a quella persona, che è Edoardo Garrone, che siamo nella situazione di oggi per causa sua e quindi lui deve provvedere

Già ieri si era appreso che la contestazione si sarebbe estesa anche per la giornata di domenica, infatti ci sarà un corteo che partirà, prima della partita contro la Roma da corte Lambruschini (sede Samp) verso lo stadio. Anche in questa occasione la contestazione sarà verso il “viperetta” ed Edoardo Garrone.

Il sostegno ai giocatori non verrà a mancare, e neanche al nuovo Mister che ieri è stato accolto con uno striscione proprio prima della conferenza stampa.

In foto Edoardo Garrone e Ferrero il giorno in cui venne data in dote

Nazionali: la Svezia di Ekdal pareggia, vittoria per la Germania U21 di Chabot

“En plein blucerchiato mancato all’ultimo respiro. Se la Germania Under 21  di Julian Chabot può esultare, altrettanto non si può dire per Albin Ekdal e la sua Svezia, capaci di arrivare ad un centimetro dell’impresa di battere la Spagna, mai così vicina a perdere una partita di qualificazione europea negli ultimi 5 anni.

Svezia. Beffa allo scadere dunque per la Svezia. A Stoccolma Albin Ekdal – titolare e sostituito all’83’ da Svensson – ha visto sfumare la vittoria sulla Spagna al fotofinish. I gialloblù alla “Friends Arena” avevano condotto la gara per l’intero arco dell’incontro, essendo passati in vantaggio con Berg al 50′. A recupero già iniziato, l’1-1 a firma Rodrigo. Malgrado il pari, gli scandinavi salgono dunque a 15 punti, uno in più della Romania terza. Una vittoria a marzo, contro le Far Oer, significherà qualificazione a UEFA Euro 2020.

Germania. Sorride invece Julian Chabot. A Zenica la Germania Under 21 fa ancora bingo, battendo i padroni di casa della Bosnia ed Erzegovina 2-0 (29′ Kilian e 79′ Nmecha). Il difensore blucerchiato – dentro al minuto 86 – e soci festeggiano così la seconda vittoria in altrettante partite di qualificazione agli Europei di categoria, che si giocheranno nel 2021 in Ungheria e Slovenia.”

Lo riporta il sito ufficiale U.C. Sampdoria

Contestazione finita davanti casa Garrone : “tu ce lo hai messo, adesso tu ce lo togli”

Come ha anticipato prima Telenord (circa 300 tifosi), invece secondo Primocanale (80) i tifosi hanno iniziato a intonare cori di protesta davanti a casa di Garrone. Sicuramente un messaggio forte verso l’ex presidente che diede in dote la società a Ferrero, il quale dopo 13 mesi di trattativa con il gruppo Vialli non ha portato a buon fine la tanto attesa cessione. Lo stesso Garrone promise in piazza Leonardo da Vinci che si sarebbe impegnato in prima persona in caso di difficoltà, e ultimamente nell’aiutare a concludere la trattativa. Ormai la piazza è esasperata da una situazione societaria sempre più caotica e con nessuna voglia di confrontarsi con i tifosi da parte della proprietà.

Oltretutto a Febbraio il presidente Ferrero dovrà affrontare i suoi problemi legali.

È stata confermata una contestazione in occasione di Samp vs Roma.

I tifosi decidono di protestare contro Garrone, 300 tifosi verso Albaro

Come riferisce Telenord: “L’assemblea dei tifosi della Sampdoria, convocata per questa sera alla Sala Chiamata del Porto, sfocia in una contestazione a Edoardo Garrone, responsabile di aver ceduto la società a Ferrero nel 2014. “Se siamo stati capaci di sostenere Paolo Mantovani durante l’esilio a Lugano, dobbiamo essere capaci di andare da Garrone e chiedergli conto di questa situazione”. Dopo l’appello circa 300 tifosi hanno lasciato la Sala Chiamata per dirigersi verso Albaro, dove abita l’ex presidente Edoardo Garrone.”

Domani l’ultimo saluto a Luca, il tifoso il cui cuore era diviso tra Samp e San Desiderio.

“Si terranno domani, mercoledì 16 ottobre alle 11.45, i funerali di Luca Sassone, il 39enne genovese rimasto coinvolto nel terribile incidente in via Cadighiara, sulle alture di Borgoratti. Parenti, amici e conoscenti daranno l’ultimo saluto a Luca nel quartiere di San Desiderio, nella chiesa vicino ai campi da calcio. Luca era conosciuto da tutti come Wipalo.“, Come riferisce Primocanale

Bogliasco: seduta pomeridiana con esercitazioni tecniche ad alta intensità, seguite da una partitella. Domani doppio.

Oggi pomeriggio si è svolta la prima seduta di allenamento sotto la guida di Claudio Ranieri, questo il resoconto pubblicato dal sito ufficiale U.c. Sampdoria:

Pioggia intermittente a Bogliasco per il primo allenamento diretto da Claudio Ranieri. Dopo aver radunato la squadra in sala riunioni, il nuovo tecnico blucerchiato è sceso sul campo 1 del “Mugnaini” per iniziare a prendere confidenza con il gruppo e avviare la preparazione della sfida di domenica al “Ferraris” con la Roma.

Menù. Dopo una prima fase di riscaldamento, i calciatori a disposizione – compresi i Primavera Lorenzo Avogadri, Tommaso Maggioni e Marco Pompetti – sono stati impegnati in esercitazioni tecniche ad alta intensità, seguite da una partitella finale a terreno da gioco ridotto.

Differenziati. Defaticante per Bartosz Bereszynski e Omar Colley, rientrati dagli impegni con le rispettive nazionali. Morten Thorsby ha proseguito sul campo il programma individuale, terapie e palestra per Karol Linetty, soltanto terapie e fisioterapia per Andrea Seculin. Domani, mercoledì, è in scaletta una doppia seduta.