Abbonamenti Samp: da domani, martedì, parte la seconda fase dedicata alla Gradinata Sud

Terminata la prima fase della campagna abbonamenti, da domani parte la fase dedicata alla Gradinata Sud.

Ecco il comunicato dell’UC Sampdoria in riferimento alle modalità di rinnovo :

“Da domani, martedì, al via con le prelazioni per la Gradinata Sud. Si è infatti conclusa la Fase 1 della campagna abbonamenti U.C. Sampdoria 2019-20, dedicata a chi la stagione passata aveva un posto fisso nei Distinti. Dalle 10.00 in punto sarà possibile confermare la propria presenza, ed esistono tanti modi per farlo.

Leggi tutto “Abbonamenti Samp: da domani, martedì, parte la seconda fase dedicata alla Gradinata Sud”

Fabio Quagliarella a 11 gol da Vialli, la Samp pensa al rinnovo del contratto

Fabio Quagliarella, si godrà ancora una settimana di riposo, avendo
iniziato le ferie in ritardo, si aggregherà ai compagni fra una settimana, quando la Samp partirà per il ritiro di Ponte di Legno.

Di Francesco lo ha già messo al centro del suo tridente d’attacco,e la società sta pensando al rinnovo.

Fabio, da parte sua, ha già messo nel mirino altri record.

Quagliarella ha raggiunto quota 74 reti con la maglia della Samp, scavalcando così Montella e Baldini. il prossimo a cui può puntare è Luca Vialli, che con 85 gol  è quinto di ogni epoca.

Con i suoi 153 gol totali in serie  A può puntare a raggiungere il
terzetto Roberto Mancini, Gigi Riva e Filippo Inzaghi (156), e, perchè no?
Toni (157), Boninsegna (163) e Savoldi (168). Insomma, potrebbe essere una stagione ricca di record e soddisfazioni nel nome della Sampdoria.

 

UTC, il bilancio della tre giorni attraverso le parole di Bek: “Emozionante vedere sul palco uomini che hanno fatto la storia degli Ultras. Contestazione andrà avanti con grande spirito di unione”

Bek, uno dei punti di riferimento tra coloro che nella Sud portano avanti l’ideale ultras sotto l’egida del Ragazzo con la sciarpa, è stato ascoltato da Sampdorianews.net  e gli è stato chiesto di fare un bilancio della festa.

“È stato un vero e proprio bagno di folla, venerdì c’era molta gente ma sabato la serata è stata davvero intensa, e anche domenica c’è stata partecipazione. Ma soprattutto abbiamo visto tutti, le famiglie, gli ultras, ragazzi giovani venuti da soli, chi è venuto con il nonno, con la mamma… L’unione è proprio quello che cercavamo.”

L’impegno profuso in questi anni ha permesso di avere sul palco della festa personaggi come Bosotin, Walter, Enrico, tutti quelli che hanno fondato gli Ultras, e Spigoli e Tirotta ieri sera. Abbiamo cercato di fare un lavoro di coesione che era importante fare. Per me è stato emozionante, abbiamo rivissuto questi 50 anni attraverso i giocatori delle varie epoche, ma soprattutto è stato bello vedere questi uomini, qualcuno anche un po’ in là con l’età, salire sul palco con la commozione per avere rappresentato un mattoncino nella storia degli Ultras. Era quello che volevamo rappresentare, perché alla fine è una storia di uomini e di donne che portano avanti la storia del gruppo.”

“Qua storicamente le donne sono sempre state fondamentali, ed ora, forse, lo sono ancora di più perché fanno tantissimo. Hanno dei compiti molto delicati che magari noi uomini non saremmo in grado di assolvere, e non parlo solo dei classici compiti come cucire le bandiere, ma ci sono ambiti in cui sanno veramente dire la loro. Qua è nato il primo gruppo ultras girls negli anni ’70. Spesso non vogliono apparire, ma ogni tanto è giusto dir loro brave!

“Noi, senza la presunzione di essere dei missionari che non siamo, perché siamo persone con pregi e difetti, e che possono fare sbagli, crediamo in un calcio diverso, quello con cui siamo cresciuti, quello dei nostri padri, il calcio delle figurine Panini. Noi vogliamo salvaguardarlo, e gli strumenti per farlo possono essere vari. Le partite di domenica alle 15, il no alle pay-tv, sono tutte battaglie del momento”

La stagione 2018-’19 si è chiusa con una contestazione piuttosto dura che finora era stata quasi estranea alla Gradinata Sud e agli Ultras in particolare. All’orizzonte c’è già la nuova stagione, come si pongono gli UTC riguardo al’immediato futuro?“La contestazione verso il Presidente Massimo Ferrero andrà avanti sempre in maniera forte, vogliamo che vada via, e non torneremo sui nostri passi. Lo abbiamo affermato perché ne siamo convinti, non vogliamo più questa persona alla presidenza della Sampdoria. Il nostro dissenso verrà comunque espresso come abbiamo sempre fatto, nella nostra logica, senza nuocere alla squadra. Troveremo le forme giuste. Dovremo sempre cercare di salvaguardare, all’interno dello stadio, il clima di sostegno alla squadra che per noi è un dogma da 50 anni. Non abbiamo mai contestato così platealmente un presidente, è la prima volta, ma le prime volte capitano. Speravamo che non si arrivasse a questo, ma ci sono dei motivi alla base di questa contestazione. Andremo quindi avanti e, ci tengo a sottolinearlo, lo faremo in uno spirito di grande unione -che da anni non si verificava- con il resto della Gradinata e della tifoseria. Ci stiamo impegnando tutti insieme nell’ottica di una grande Gradinata Sud”.

 

Nicola Murru è un’idea del Torino per la fascia sinistra

Il Torino è alla ricerca di un esterno per la fascia sinistra, come richiesto dall’allenatore Walter Mazzarri, e Nicola Murru è un’idea per il ruolo. Non è ancora cominciata alcuna trattativa con la Sampdoria, che ne detiene il cartellino, ma c’è un reale interesse per il giocatore classe 1994.

Fonte Gianluca Di Marzio

Foto Antonio Fraioli

Garrone punge Preziosi, duro botta e risposta in diretta televisiva

Duro botta e risposta tra Enrico Preziosi ed Edoardo Garrone, ospite di una trasmissione televisiva.

Garrone durante la diretta in onda su Primocanale ha parlato in modo pungente circa i conti del Genoa: “C’è un’altra società a Genova che nessuno vuol comprare perché è piena di debiti e non è la Sampdoria”, e a proposito del retroscena emerso in giornata circa l’interesse di York Capital per il Genoa ha aggiunto:  “escluderei ogni interesse del fondo per altre società. Non è detto che un comunicato che dice che potenziali acquirenti hanno chiuso la trattativa la chiuda definitivamente. In qualche modo si può riaprire. Oggi è chiusa, domani si riapre. Non penso ci siano interessi per altre società locali. L’altra società di calcio genovese ha una situazione finanziaria ben diversa e ben peggiore di quella della Sampdoria, almeno che io sappia“.

La risposta di Preziosi non si è fatta attendere, e dopo aver tentato di chiamare Garrone sul cellulare durante la trasmissione, e non avendo avuto risposta, ha prima inviato il suo messaggio tramite sms – Garrone in trasmissione ha riassunto con : “Preziosi si è offeso”– e poi ha affidato le sue considerazioni al Secolo XIX.

Questo il pensiero di Preziosi: Lo querelo, sono scioccato, sono frasi vergognose, non me l’aspettavo da lui, io non mi sono mai permesso di parlare dei bilanci della Sampdoria. Il Genoa ha bilanci sani, lo denuncerò sicuramente. Prima di parlare del Genoa deve sciacquarsi la bocca. E gli auguro di non incontrarmi mai di persona perchè gli direi in faccia tutto quello che penso. Evidentemente gli brucia ancora la retrocessione quando ha perso con il sottoscritto”.

Buon compleanno a Vid Belec

Tanti auguri a Vid Belec portiere di proprietà dell’UC Sampdoria, nato a Maribor (Slovenia) il  6 giugno 1990.

Belec si trasferisce dal Benevento alla Sampdoria con la formula del prestito con opzione di riscatto 31 gennaio del 2018, esordisce in maglia blucerchiata il 13 maggio 2018 nel match interno contro il Napoli terminato 0-2 per gli ospiti.

Il 19 giugno dello stesso anno viene acquistato a titolo definitivo.

Accadde oggi: 6 giugno 2012, Finale di andata Playoff serie B Sampdoria-Varese 3-2

Nell’andata della finale playoff di Serie B, i blucerchiati vincono grazie ad una doppietta di Daniele Gastaldello e alla rete di Nicola Pozzi davanti al pubblico del Ferraris.

A passare in vantaggio è la Sampdoria al 21′: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Gastaldello supera il portiere avversario su colpo di testa.

Il Varese non si perde d’animo e, cinque minuti dopo, con Rivas che entra in area dalla sinistra, supera lo stesso Gastaldello, rientra sul destro e mira il palo più lontano della porta difesa da Romero, riporta il punteggio sulla parità.

Al secondo minuto del secondo tempo i blucerchiati ritrovano subito il vantaggio con Pozzi, ben servito da un lancio di Obiang.

Come accaduto nel primo tempo, il Varese pareggia subito i conti con De Luca all’11’.

Al 36′ torna in vantaggio la Sampdoria ancora con Gastaldello su calcio d’angolo.

Finisce 3-2 per la Sampdoria che è così ad un passo dalla promozione.

foto Giuseppe Celeste/Image Sport

Riqualificazione del Ferraris: workshop di progettazione per la valorizzazione del quartiere Marassi e dello stadio

La società Luigi Ferraris s.r.l. insieme al Dipartimento dir Achitettura e Design dell’Università di Genova, in collaborazione con la Sampdoria ed il Genoa, ha organizzato un workshop di progettazione per la valorizzazione del quartiere Marassi.

Come riporta il sito ufficiale UC Sampdoria, per l’evento Riqualificare lo stadio in città: il ‘Ferraris’ a Genova”, che avrà luogo dal 5 al 14 giugno, una selezione di studenti, guidati dal professor Andrea Iacomoni, ospitati presso la sede del DAD (Dipartimento di Architettura e Design), lavorerà alla riqualificazione dello stadio “Ferraris”.

In contemporanea saranno tenute conferenze da studiosi, progettisti, tecnici comunali e amministratori, in cui verranno approfonditi temi legati all’ambiente urbano della bassa Valbisagno; alle scelte urbanistiche legate alla mobilità e alla sosta; all’impatto degli stadi nelle città; al ruolo del “Ferraris” nel processo di trasformazione urbana (storico e contemporaneo) del quartiere Marassi, indicando nello stadio un’opportunità di riqualificazione urbana.

Il workshop approfondirà la tesi che l’impianto sportivo inserito in un tessuto urbano consolidato, pur considerando le nuove esigenze ed evidenziandone le potenzialità quale servizio polifunzionale all’interno di un sistema di spazi pubblici contemporanei, possa essere un positivo ‘catalizzatore urbano’. Verranno redatti masterplan e progetti di dettaglio che considerino l’intero tessuto e le politiche necessarie alla realizzazione. L’evento si concluderà il pomeriggio del 14 giugno con una conferenza aperta al pubblico, dove verranno mostrate le ipotesi sviluppate dagli studenti visibili anche nei giorni successivi attraverso l’allestimento di una mostra presso il DAD.

Sampdoria: oggi in programma un summit per decidere il futuro della panchina blucerchiata

Secondo quanto riporta la Repubblica Genova, oggi ci sarà un summit in casa Sampdoria per decidere il futuro allenatore.

L’incontro dei vertici blucerchiati potrebbe essere decisivo per la candidatura definitiva del nuovo tecnico.

Stefano Pioli ha già dato la sua disponibilità e sembra essere il candidato più accreditato. Di Francesco al momento sembra irraggiungibile, mentre Liverani non convince completamente.

In caso di decisione positiva, Pioli arriverebbe alla Sampdoria dopo che era stato preso in considerazione già tre anni fa, quando per sostituire Montella, arrivò sulla panchina blucerchiata Marco Giampaolo. Nonostante questo il tecnico di Parma non può essere certo considerato una seconda scelta, visto il lungo curriculum in cui figurano panchine come Fiorentina, Inter e Lazio, dove ha ottenuto il miglior risultato in carriera qualificandosi al terzo posto nel campionato 2014/2015.

Photo Gabriele Maltinti/Getty Images