Accadde oggi: 6 giugno 2012, Finale di andata Playoff serie B Sampdoria-Varese 3-2

Nell’andata della finale playoff di Serie B, i blucerchiati vincono grazie ad una doppietta di Daniele Gastaldello e alla rete di Nicola Pozzi davanti al pubblico del Ferraris.

A passare in vantaggio è la Sampdoria al 21′: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Gastaldello supera il portiere avversario su colpo di testa.

Il Varese non si perde d’animo e, cinque minuti dopo, con Rivas che entra in area dalla sinistra, supera lo stesso Gastaldello, rientra sul destro e mira il palo più lontano della porta difesa da Romero, riporta il punteggio sulla parità.

Al secondo minuto del secondo tempo i blucerchiati ritrovano subito il vantaggio con Pozzi, ben servito da un lancio di Obiang.

Come accaduto nel primo tempo, il Varese pareggia subito i conti con De Luca all’11’.

Al 36′ torna in vantaggio la Sampdoria ancora con Gastaldello su calcio d’angolo.

Finisce 3-2 per la Sampdoria che è così ad un passo dalla promozione.

foto Giuseppe Celeste/Image Sport

Zauri, l’ex Sampdoria sarà il nuovo allenatore del Pescara

Come riportato da ANSA l’allenatore del Pescara nel prossimo campionato di serie B sarà l’ex Sampdoria Luciano Zauri.

“Il Pescara ha deciso. Sarà Luciano Zauri il tecnico che guiderà la squadra nel prossimo campionato di serie B. Lunedì 3, o al massimo martedì prossimo 4 giugno, arriverà l’annuncio ufficiale. Il presidente Daniele Sebastiani ha deciso di affidarsi all’ex tecnico della primavera ed ex difensore di Lazio, Atalanta e Sampdoria. La società abruzzese, che vedrà Antonio Bocchetti (ex difensore del Pescara di Zdenek Zeman) come nuovo direttore sportivo, punterà a un ringiovanimento della rosa, ma anche a un torneo di rilievo, dopo aver mancato in questa stagione l’approdo alla finalissima playoff. Dopo le vacanze, la squadra si ritroverà in città nella prima settimana di luglio per le visite mediche, prima della partenza per il ritiro di Lucoli (L’Aquila).”

Accadde oggi: Sassuolo-Sampdoria 1-1, grazie alla rete di Pozzi la Sampdoria raggiunge la finale dei playoff

(Foto Getty)

Dopo il 2-1 dell’andata, i blucerchiati pareggiano 1-1 a Modena contro il Sassuolo e staccano il biglietto per la doppia sfida finale contro il Varese.

Sono i padroni di casa ad iniziare subito ad attaccare, come è ovvio che sia visto il risultato dell’andata, e dopo pochi minuti, la prima occasione è per il Sassuolo: Longhi impegna Da Costa, che blocca a terra.

Al 7′ minuto Eder viene steso in area di rigore da Gazzola, il direttore di gara Valeri ammonisce il centrocampista del Sassuolo e decreta il tiro dal dischetto, ad incaricarsi della battuta è Pozzi. L’ultimo rigore calciato dal bomber Blucerchiato contro il Pescara venne calciato fuori. Non cambia angolo Pozzi per calciare questo tiro dal dischetto ma questa volta il tiro è preciso: spiazzato Pomini e Sampdoria che passa in vantaggio.

Dopo il vantaggio, la difesa Blucerchiata si chiude bene. A metà tempo il Sassuolo trova il gol del pareggio ma l’azione è viziata da un fuorigioco di Longhi, nulla di fatto per la squadra di casa. Le squadre vanno a riposo con il punteggio di 0-1.

La ripresa sarà caratterizzata da un Sassuolo all’attacco ed una Sampdoria chiusa in difesa. Sono molte le occasioni create e al 17’ minuto arriva il pareggio su un’azione tutta in verticale Valeri si presenta a tu per tu con Da Costa e lo batte. I successivi attacchi del Sassuolo sono confusionari e nessuno di essi porterà al secondo gol.

Finisce qui: la Sampdoria raggiunge il Varese in finale playoff.

Buon compleanno a Claudio Bellucci!


Tanti auguri a Claudio Bellucci (Roma, 31 maggio 1975), allenatore di calcio ed ex attaccante della Sampdoria.

Claudio, cresciuto nelle giovanili della Lodigiani, ha iniziato la sua carriera professionistica nella Sampdoria, facendo l’esordio in Serie A nella stagione 1993-1994 a 18 anni.

Nella stagione 1994/95 passa in prestito al Fiorenzuola in C1, ma dopo pochi mesi rientra alla Sampdoria a causa del grave infortunio subito da Bertarelli.


Debutta anche in Coppa delle Coppe
, in occasione di Sampdoria-Porto (0-1) del 2 marzo 1995; soprattutto, nella manifestazione europea mette a segno una doppietta contro l’Arsenal nella semifinale di ritorno del successivo 20 aprile, tuttavia inutile ai fini del passaggio del turno dato che i blucerchiati perderanno ai tiri di rigore.

Il Campionato successivo, chiuso dai compagni Mancini, Chiesa e Maniero, viene utilizzato poco e nel 1996 scende di categoria con il Venezia.

Giocherà quattro anni al Napoli, e dal 2001 a Bologna. Nel 2007 in scadenza di contratto firma nuovamente con la Sampdoria.

Nella stagione 2010-2011, in scadenza di contratto, decide di ritirarsi dall’attività agonistica per dedicarsi a quella di allenatore.

I suoi ricordi alla Samp 

Arsenal a parte, qual è il ricordo più bello con la Samp?

“Il primo è l’esordio in semifinale di Coppa Italia, a Pisa Eriksson mi fece calciare uno dei rigori e presi la traversa, ma san Pagliuca ne parò 3, andammo in finale e vincemmo con l’Ancona. Poi ricordo il primo gol in serie A con il Cagliari a Marassi, finì 5-0, la mia prima di titolare con un attacco Bellucci-Gullit-Mancini”.

Hai giocato con grandi campioni, su tutti Cassano e Mancini, parlaci di loro:

“Roberto Mancini è un grande, sono cresciuto sotto la sua ala e quando lo incontro ho ancora soggezione, mi emoziona, perchè Mancio è la Sampdoria. Antonio fa parte della storia della Samp e ha fatto divertire la gente. Mancini mi ha fatto crescere da ragazzino fino all’Arsenal. A livello tecnico come eleganza metto Mancini nei primi tre giocatori della storia del calcio italiano. Antonio e Roberto erano accomunati dalla grande voglia di fare assist per i compagni. Mancini era più bomber di Cassano”.

Accadde oggi: 30 maggio 2012, semifinale andata Playoff serie B: Sampdoria-Sassuolo 2-1

Pozzi (Foto Getty)

Il 30 maggio 2012 va in scena la semifinale di andata dei Playoff della serie BSampdoria e Sassuolo si sfidano per avvicinarsi alla promozione in serie A.

La Sampdoria di mister Iachini vincerà l’incontro in rimonta 2 a 1.

Al 35′ sblocca il risultato il Sassuolo su autorete di Pozzi che devia nella propria porta un colpo di testa di Missiroli.  Al 46′ arriva il pareggio dei blucerchiati, Piccioni sbaglia il tempo dell’intervento, mettendo fuori causa Pomini e per Eder andare a segno è un gioco da ragazzi. Nella ripresa Pozzi completa la rimonta segnando di testa su assist di Eder.

Valerio Verre inserito nella top 11 di B

Valerio Verre,  giocatore della Sampdoria in prestito al Perugia in serie B, ha disputato un’ottima stagione, rendendosi protagonista con 35 presenze,  12 reti e 6 assist.

Il Perugia, a seguito della sentenza di retrocessione del Palermo, venerdì sera disputerà il turno preliminare dei play off incontrando l’Hellas Verona.

IL campionato di Verre non è sfuggito agli osservatori e, come riporta Sportitalia.com, gli è stato riconosciuto l’ottimo lavoro con l’inserimento nella Top 11 di Serie B.

La premiazione si è tenuta lunedì sera al Gran Galà di Serie B svoltosi a Rimini.

15 maggio 2011: dalle stelle alle stalle

 

Il 15 maggio 2011, allo stadio Luigi Ferraris si consuma una tragedia per la Sampdoria reduce da un’annata precedente culminata con l’ingresso ai preliminari di Champions league.

All’inizio del campionato nessuno avrebbe scommesso su una debacle totale della squadra blucerchiata, ma i segnali, leggendo bene la situazione erano arrivati già con l’addio contemporaneo di Beppe Marotta, Fabio Paratici,  e dell’allenatore Del Neri approdati alla Juventus.

La campagna acquisti, seguita da Gasparin  in vista dei preliminari fu totalmente sbagliata, per affrontare due competizioni di alto livello come il Campionato di serie A e la Champions…si riuscì a mantenere la rosa quasi inalterata, con la sola eccezione  di Marco Storari ceduto alla Juventus, e sostituito da Gianluca Curci, ma non si rinforzò la squadra con giocatori all’altezza della situazione.

Ai vari riscatti , vanno ad aggiungersi  i reintegri di giovani di belle speranze come Guido Marilungo, Massimo Volta e Vladmir Koman

L’avventura europea inizia il 18 agosto 2010 con il nuovo allenatore Di Carlo, gara di andata contro il Werder Brema al Weserstadion persa 3 -1, speranze attaccate ad un filo grazie al goal di Pazzini. Il ritorno che si gioca al Ferraris una settimana dopo illude con un parziale 3 a 0 e poi la doccia fredda, 3 a 1 nei tempi regolamentari e 3 a 2 ai supplementari: Sampdoria eliminata.

Ad ottobre 2010 scoppia il caso Cassano, che per una lite con il presidente Garrone, viene praticamente messo fuori rosa e tra tentativi di riconciliazione e ricorsi, a gennaio viene ceduto al Milan, insieme a Pazzini, che invece approda all’Inter.

Il patatrack è servito!

Abbandoneranno anche Di Carlo (per esonero), sostituito da Cavasin, e Gasparin.

Il drammatico epilogo di una stagione fallimentare arriva proprio il 15 maggio del 2011 al Ferraris, dove la Sampdoria perde la partita contro il Palermo 2 a 1 e tra le lacrime, prime fra tutte quelle del capitano Angelo Palombo arriva la sentenza definitiva: il campionato 2011/2012 sarà disputato in serie B.

 

Flash : Palermo retrocesso in serie C. Doccia fredda per il Palermo. La Figc ha anche detto che ci sono altre società nel mirino …

È arrivata proprio in questo momento la sentenza di primo grado della FIGC per gli illeciti amministrativi collegati a Zamparini.

Palermo ultimo in serie B.

A questo punto tutto cambia nello scenario della serie B.

In più la stessa Figc ha detto che controlleranno situazioni debitorie di altri club….

Il Collegio – si legge nel dispositivo – ritiene che il quadro emerso dalle vicende sopra descritte appare in tutta la sua gravità, idoneo a porre in evidenza il compimento di una sistematica attività volta ad eludere i principi di sana gestione finanziaria e volta a rappresentare in maniera non fedele alla realtà lo stato di salute della società deferita”.

La nuova proprietà farà ricorso

Buon compleanno Beppe Iachini

Tanti auguri a Giuseppe Iachini (Ascoli Piceno 7 maggio 1964).

09-06-12 VARESE-SAMPDORIA

Beppe Iachini è uno degli allenatori più amati dai tifosi sampdoriani, soprattutto per l’epica promozione in serie A del campionato 2011/2012.

Il 14 novembre 2011 viene ingaggiato alla Sampdoria, retrocessa in Serie B, firmando un contratto sino a fine stagione con opzione per un altro anno in caso di promozione in Serie A. Riesce a rimontare diverse posizioni in campionato, guadagnando 45 punti contro i 22 della gestione precedente(Atzori) , raggiungendo il 6º posto valido per i play-off e ottenendo la promozione in Serie  A fine anno rinnova automaticamente il suo contratto per un’ulteriore stagione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nonostante la promozione e il rinnovo, il primo luglio 2012 viene sostituito da Ciro Ferrara.

Buon compleanno mister e ancora grazie!!