Situazione societaria: Inizia il conto alla rovescia per tutti i protagonisti

Abbiamo letto tante notizie, tanti numeri che per chi è dentro al mondo giornalistico hanno portato solo confusione tra i tifosi e appunto gli addetti ai lavori.

Consultandoci con diverse fonti e altri giornalisti crediamo che sapremo del futuro in via ufficiale nella prossima settimana.

Sono tanti i fattori da tenere d’occhio, il primo è che i principali “attori” di questa vicenda si sono racchiusi in un silenzio rumoroso.

Ferrero non ha più parlato con la stampa e non ha presenziato a eventi in queste settimane, Vialli ha fatto due uscite pubbliche nelle quali in una ha dichiarato che vorrebbe fare il dirigente e non ha smentito nulla nonostante la pressione dei media.

Aquilor è una società che farebbe da tramite a investitori, dalle ricerche incrociate siamo venuti a conoscenza che si tratti per il momento ( se non ci sono altre figure) di società finanziarie che si occupano di gestione di debiti e finanziamenti con sede in Arabia Saudita e Dubai.
Del principe arabo non c’è stata nessuna dichiarazione, secondo voci si sarebbe pur ritirato dalla “cordata” perché il suo nome sarebbe uscito e si sarebbe infranto un vincolo di segretezza, anche qui punto interrogativo.

Non ci resta che aspettare ma conoscendo il calcio e le vendite societarie tutto può accadere.

La situazione è quella descritta e se non ci sono da una parte smentite e dall’altra comunicati per calmare l’ambiente crediamo che il futuro si stia decidendo proprio in questi giorni o addirittura già deciso.

Non parliamo di cifre perché bisognerebbe considerare anche come vengono formulate le proposte.

In caso rimanesse Ferrero, opzione difficile ma non possiamo escludere, sarà un mercato in salita e sicuramente dovrà scegliere un nuovo allenatore e qualcuno che faccia il mercato, sempre in questo caso si aspettano delle vendite dei giocatori più quotati poiché la gestione Ferrero vive di plusvalenze e giocatori da rilanciare, sicuramente in questi anni lo staff c’è riuscito ma per farlo bisogna essere agili sul mercato.

I tempi si accorciano sempre di più e le ripercussioni aumentano.

Siamo alla fine del campionato e per questo è iniziato il countdown per tutti i protagonisti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: