Il Principe accostato alla cessione della Samp è coinvolto in un clamoroso processo

Lo Sheffield United ha ricevuto un prestito di 3 milioni di sterline da un membro della famiglia Bin Laden.”

I dettagli sono emersi il quarto giorno dell’udienza della Corte Suprema, sulla fonte di un prestito al centro di una disputa tra i comproprietari del club recentemente promosso in Premier League.

Kevin McCabe ha venduto il 50% del club al principe Abdullah Bin Mosaad Bin Abdulaziz Al Saud in cambio di un investimento di 10 milioni di sterline nel 2013.

La relazione tra le due figure è iniziata bene, ma si è rapidamente guastata e crollata completamente due anni fa.

Due anni fa, infatti, un investitore chiamato Dr Rakan Al Harthy attraverso una società, la Charwell Investments Limited fa un prestito di 3 milioni di sterline garantito dal principe Abdullah, ma davanti alla corte suprema Andreas Gledhill QC, in rappresentanza del Principe, ha dichiarato che McCabe “sapeva che il denaro proveniva da un’altra fonte, vale a dire un membro della famiglia Bin Laden”.

Nell’intercettazione di uno scambio di email si evince anche che Jeremy Tutton, un collega di McCabe che era nel consiglio di amministrazione di Sheffield United nel 2017, ha scritto che odiava vedere il titolo, “Blades ricicla i soldi per gli estremisti”.

Il processo continua e dovrebbe durare per diverse settimane.

fonte Daily Mail articolo aggiornato al 16 maggio

Ora gli occhi sono tutti puntati sul processo in corso. Considerate le dure regole inglesi adottate verso chiunque abbia rapporti economici con elementi dell’estremismo islamico, nel caso il processo portasse ad una condanna,  sarebbero immediatamente presi provvedimenti verso la squadra e verrebbero bloccati i conti corrente del Principe.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: