La dirigenza della Samp ha paura che gli abbonati scendano per la prossima stagione.

Abbiamo qualche informazione in più sull’inizio della campagna abbonamenti.

Da quanto si apprende quest’anno la dirigenza punterà “sulla passione e sui sentimenti ” per la propria campagna abbonamenti che si aprirà nella prima decade di luglio.

L’anno scorso sono stati 17057 con la tribuna superiore chiusa.

La dirigenza pensa che i fattori di un calo possano essere sia la pesante contestazione a Ferrero e la mancata cessione avvenuta da poco e i continui lavori in tribuna superiore, anche il giornale comunque non esclude sviluppi nella trattativa.

Sicuramente Di Francesco entusiasma la piazza ma dai social traspare qualche abbonato che in segno di protesta verso l’attuale presidente non lo rinnoverà, i gruppi della Sud hanno già fatto sapere sempre secondo il Secolo che l’abbonamento lo rifaranno, quindi la dirigenza potrebbe puntare per entusiasmare la piazza a qualche colpo a sorpresa dopo la vendita di Praet e Andersen, anche se i tifosi, probabilmente l’unico colpo che si aspettano è la tanto parlata cessione.

Il nostro punto di vista è che allo stadio si vada comunque, ovviamente ognuno è libero di scegliere per conto proprio ma non fare l’abbonamento o non presenziare allo stadio, secondo noi danneggia la squadra e l’allenatore, non l’attuale presidente.

Comunque da quello appreso da corte Lambruschini, e dai siti specializzati in analisi per l’affluenza allo stadio, la Samp avrà una forbice su cui contare tra i 15500 massimo 16500 abbonati.

Produzione riservata sampgazzetta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: