Primo giorno di ritiro estivo, parte oggi l’era Di Francesco

 

Foto Facebook

Primo giorno ufficiale del ritiro estivo, all’appello manca ancora Audero che arriverà in Alta Valle Camonica il 19 luglio.  In questi giorni Di Francesco dovrà sciogliere alcuni dubbi e trovare ispirazione per costruire la Samp del prossimo campionato.

In difesa bisognerà capire chi tra Bereszynski e Sala lascerà la Sampdoria, infatti sembra chiaro che il terzino sinistro sarà il nuovo arrivato Depaoli, anche per Regini si aspetta una decisione.

Per il centrocampo, salvo diverse indicazioni durante il ritiro, Capezzi e Verre sono destinati a partire, resta da capire Ronaldo Viera che ruolo coprirà, se resterà sostituto di Ekdal o troverà posto come mezz’ala. Per la zona centrale occorrerebbero un paio di innesti, e proprio in questa zona del campo potrebbe esserci una sorpresa, ma questo dipenderà da quando subentrerà la nuova proprietà della Società.

Si attende da un momento all’altro la cessione di Praet, che dovrebbe essere venduto per una cifra intorno ai 25 milioni, le richieste non mancano, tra tutte Leicester e Valencia, anche se per il momento le offerte non sono ancora ritenute soddisfacenti. Thorsby, arrivato a parametro zero, dovrà essere valutato da Di Francesco, e non è del tutto escluso che possa partire già quest’estate se non dovesse essere considerato utile alla causa del mister.

In attacco punti interrogativi su Gabbiadini, utilizzabile come punta o attaccante esterno, e Ramirez che potrebbe essere ceduto. In attacco è presente anche Bonazzoli, reduce da un’ottima stagione in prestito al Padova e dalla convocazione in Nazionale Under 21, ma anche lui probabilmente non farà parte della Samp di Di Francesco. Resta ancora da individuare un vice Quagliarella, e si cercherà sul mercato almeno un esterno offensivo.

Sono tante quindi le risposte che il mister dovrà trovare in questi giorni di ritiro estivo a Ponte di Legno per trovare il mix adatto alle caratteristiche della nuova Sampdoria.

Stamattina c’è stato il primo allenamento e già dalla prima partitella, è stato possibile prendere qualche spunto delle idee di Di Francesco: Quagliarella e Gabbiadini sono stati impiegati come prime punte,  Maroni e Caprari si sono schierati sulla fascia sinistra mentre Ramirez e Bonazzoli hanno agito sulla destra.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: