Cessione Samp: nulla è cambiato, i tempi stringono, nel frattempo Ferrero ha un occhio a Palermo ed uno ad Avellino. Aquilor…

Ferrero ha rilasciato una sola dichiarazione “il calcio è amore quando ci metti il cuore fa male” (proprio lui lo dice a noi?), da più persone vicine a lui si è appreso che continuerà a seguire la vicenda Palermo, infatti l’ultimo responso, come detto da Orlando sarà della FIGC. Il messaggio lo ha lanciato da Roma verso Palermo. Nel frattempo ha fatto un sondaggio sul Cesena e sull’Avellino, non sul Foggia.

Per l’Avellino sembra che attraverso intermediari sia stato già manifestato un interesse concreto via Pec, ma dobbiamo verificare i dettagli della notizia che ci è appena arrivata.

Da Corte Lambruschini è fuoriuscita la notizia, poi confermata dal Secolo di Genova (unico giornale ligure che parla ancora con Ferrero ) dell’arrivo dell’offerta di Aquilor, anche se non completa.

Da quello che si è appreso questa volta è simile a quella di Vialli. Nessun rilancio, anzi sembra che Aquilor oltre all’offerta fatta arrivare, vorrebbe più tempo, quindi si autoscarta.

-“Da parte nostra il ruolo di Aquilor è sempre stato marginale o forse uno specchietto per le allodole”.

Come abbiamo detto l‘acquisto del Palermo non era da collegarsi alla cessione della Samp, ora non c’è più tempo, tutti stanno spingendo per la tanto attesa chiusura.

il famoso nodo Praet si è venuto a sapere che alzando la quota fissa, non è essenziale per la chiusura della trattativa. Si smentiscono anche in questo modo tutte le voci, da noi mai dette, ma riportate dall’edizione di ieri del Corriere dello Sport, che senza la vendita di Praet non succederebbe nulla. Comunque il giocatore è in partenza, si sono intensificati diversi contatti tra cui il Milan, meta preferita dal giocatore e si valuterà a breve giro .

Manca quindi l’ultima firma da depositare sui documenti presentati a Milano dal gruppo Vialli, il quale richiede una risposta definitiva possibilmente in pochi giorni.

Ieri abbiamo vissuto con Voi la giornata, nonostante il nostro continuo spiegare che la questione Palermo non fosse collegata alla cessione, abbiamo notato che la paura (sicuramente giusta) che Ferrero non venda per via del Palermo è venuta fuori.

Noi crediamo dopo tanti mesi che seguiamo la vicenda che questa volta in caso fosse andato qualcosa di storto, si sarebbe ritirato definitivamente il gruppo Vialli . Le nostre fonti, che sono abbastanza dirette, confermano che la trattativa è in fase di arrivo.  Anche noi aspettiamo la firma e l’annuncio perché i tempi si sono allungati, ma Ferrero aveva la testa al bando e al suo futuro, e da quanto emerso stamattina ce l’ha ancora, ma il nodo Samp deve risolverlo velocemente.

Ripetiamo l’offerta di Vialli è già pronta, la scelta di Ferrero, con diverse spinte sia dall’interno che dall’esterno, dovrebbe avvenire prima del mese di Agosto, anche perché c’è il rischio che la prossima stagione sia in salita e questo non lo vuole nessuno. In caso contrario, siamo pronti a dare anche le notizie negative ma da quello che emerge è che le parti ancora prima di Palermo avessero trovato un accordo di massima .

È dura ma bisogna aspettare, Ferrero è a conoscenza di tutto quello potrebbe succedere in caso di mancata cessione: CDA e creditori aspettano anche loro.

Forza Samp !

Produzione riservata sampgazzetta

Un pensiero su “Cessione Samp: nulla è cambiato, i tempi stringono, nel frattempo Ferrero ha un occhio a Palermo ed uno ad Avellino. Aquilor…

  • 26 Luglio 2019 in 16:12
    Permalink

    Buonasera Redazione,la imminente scadenza della presunta prelazione di Aquilor potrebbe finalmente sbloccare questa fase di stallo e portare al closing del gruppo Vialli? Grazie per la Vs risposta

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: