Rigoni: “Grazie Samp! Il mio primo tatoo è dedicato a mio nonno”

Foto Instagram, profilo ufficiale Rigoni

“Sono qui per dare una mano e mettermi a disposizione” ha detto ieri “so che La Samp non è partita bene in campionato ma sono sicuro che col lavoro duro ne verremo fuori.”

“Per me la serie A è il campionato più difficile del mondo e sono felice di essere in un club che ha tifosi molto passionali, credo sia un ambiente ideale per un argentino come me per cui il calcio è passione fin dall’infanzia.”

“Sono molto tatuato, il più importante che mi sono fatto: c’è il nome di mio nonno sull’avambraccio, è stato lui a farmi giocare a calcio da piccolo”

“Sono sono cresciuto con due miti in testa Ronaldinho e Messi i migliori 10 di sempre, ma poi come calciare il pallone ho sempre invidiato David Beckham. Io però devo dimostrare chi sono per tanti motivi diversi, sono nel posto ideale per il mio calcio. Per questo appena saputo dell’offerta della Sampdoria non ci ho pensato un attimo”

Rigoni è sposato tornerà in Russia per prendere moglie e i due figli piccoli, dalla prossima settimana tutta la famiglia Rigoni sarà a Genova. “Non mi piace stare solo in hotel non vedo l’ora di avere la mia famiglia con me”

Intervista al Secolo di Genova

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: