Cessione Samp: nessun rinvio dal gruppo Vialli.

Si sta parlando di ritardi, si sta dicendo che il gruppo Vialli non farà un offerta e aspetterà che la Samp sia con un piede in serie B. Tutto questo perché non fanno comunicati stampa o ci si lascia andare alle provocazioni continue e infinite di Ferrero.

Questo è stato il loro atteggiamento fino adesso e continueranno a farlo finché c’è tempo. L’ultimatum di Ferrero è più per se stesso che per il gruppo. Lo stesso Vialli vi assicuriamo è consapevole della situazione che c’è, anche dell’agitazione della tifoseria, e nonostante tutto il gruppo è ancora seduto al tavolo della trattativa, nonostante tutto Zanetton non vive ormai più nella sua amata Londra, dove ha famiglia ma si è trasferito a Milano, in hotel per perfezionare l’offerta fino all’ultimo dettaglio.

Passando ai fatti, in questo weekend si raggrupperà tutta la documentazione e per la settimana prossima tutto sarà presentato, ovviamente sempre se Ferrero non alzi la cifra, quindi saranno rispettate tutte le date ( massimo 30 Settembre).Nelle trattative non si fanno capricci, non si comunica alla stampa di ultimatum fantomatici, in caso si voglia chiudere prima o comunicare qualcosa di importante, esistono da molti anni il telefono e le mail.

Noi dal primo giorno abbiamo sempre sostenuto una cosa e con sicurezza continuiamo a farlo: “se Vialli non parla è meglio, vuol dire che è presente più di quanto si possa credere, il giorno che parlerà sarà da presidente oppure perché lascia il tavolo delle trattative”.

Ieri ho letto un Tweet che rispecchia alla perfezione la situazione, è di un giornalista sampdoriano, Davide Piasentini e dovreste riflettere su quanto scritto : “Capolavoro mediatico del Viperetta. In questi mesi è riuscito a spostare tutta la pressione della trattativa su Vialli (& c.) e Garrone, diventando agli occhi dell’opinione pubblica una vittima del sistema calcio e dei tifosi. Ora vediamo se riesce a terminare l’opera. #Sampdoria” .

Noi rimaniamo ottimisti. Fin quando c’è una persona come Vialli che, con quello che ha passato, cerca un radicale cambio della sua vita e una rinascita dei nostri colori, noi ci crediamo.

Se ci saranno ancora rinvii o blocchi, e Ferrero non accetterà, verrà spiegato il motivo, Vialli non avrà problemi ad affrontare la situazione, parlerà con le carte in mano, ma sinceramente speriamo e crediamo che non ci saranno.

Vedremo come andranno avanti i fatti che, al momento, dall’attuale presidente non sono arrivati. Abbiamo ascoltato promesse, come quelle fatte pubblicamente a Di Francesco di rafforzare la squadra e ai tifosi di fare colpi sul calciomercato, promesse a cui non sono seguite cose concrete.

Seguiremo con voi il tutto come al solito, ora però testa al Toro, dobbiamo fare 3 punti e uscire da questa situazione.

Produzione riservata SampGazzetta – citare il sito