Montella, conferenza stampa: “Quagliarella lo stravedo e l’ho voluto alla Samp ad oltre 34 anni”-

 

Vincenzo Montella, in conferenza stampa, ha analizzato la gara di domani e la situazione dei suoi giocatori: “Dobbiamo ancora allenarci, la formazione la deciderò domani”.

Su Chiesa.“Ieri stava meglio. A Parma è uscito perché lo ha chiesto perché si toccava un flessore e ogni allenatore lo avrebbe sostituito per evitare un infortunio per due mesi. Ho letto tante cose, mi sono divertito e anche infastidito perché ho sentito cose che non mi sono piaciute, tipo che non lo avrei dovuto tenere in campo comunque. Contro l’Atalanta ha fatto una grandissima prestazione, come Gomez, Ilicic e Ribery. A livello fisico invece è stato il migliore”.

Quanto può influire non aver vinto ancora. “A me no, ma guardando il calendario potevamo avere almeno un punto in più. In queste quattro partite siamo rimasti comunque sempre in piedi a testimonianza che stiamo lavorando bene. Dobbiamo rimanere sereni perché la strada è giusta, consapevoli che siamo la squadra che sta utilizzando più nuovi acquisti in Europa. Stiamo ponendo basi importanti e lo abbiamo fatto contro tante grandi squadre. Ho voglia di vincere ma non ho l’ansia della vittoria. Con l’Atalanta abbiamo pareggiato perché hanno messo in campo due giocatori fra i più forti a livello europeo. Serve equità nel giudizio”.

La classifica. “Non la guardo perché non siamo in difficoltà sul piano del gioco e della prestazione. Lo siamo sul piano dei risultati ma che ci stanno penalizzando oltre la realtà”.

Sul suo sentirsi o meno in discussione. “Dalla stampa sì, dalla società no”

Primo bilancio dopo le gare contro Sampdoria e Milan? “Abbiamo fatto prestazioni eccellenti, rimanendo a galla, con orgoglio. I tifosi lo hanno capito e lo stanno apprezzando. I bilanci è presto per farli, magari potremo farlo al momento della prossima sosta per le nazionali”.

Quagliarella vs Ribery, scontro fra decani? “È una sfida nella sfida. Quagliarella lo stravedo e l’ho voluto alla Samp ad oltre 34 anni. Per le sue qualità ha ottenuto meno di quello che avrebbe meritato. Su Ribery sapete già cosa penso”

Paolo Bardetta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: