Cessione Samp, Ferrero: “ho messo in vendita la Samp perché non posso fare di più”

L’attuale presidente della Samp è intervenuto davanti agli studenti della LUISS e ha parlato di passato e futuro, presente Tutto mercato web che riferisce:

– “Ho fatto il centro sportivo nuovo, ho preso tutte le concessioni. Ho fatto anche i campi dei portieri oltre l’hotel nuovo, in cui i giovani studiano anche. Prendo giocatori a 20/25 milioni perché adesso vengono. Vado a prendere tutti ragazzini di prospettiva, su dieci, cinque ne azzecchi e li rivendi. Questo è un tipo di calcio, poi c’è la Juventus. Oggi potrei essere pronto per andare alla Roma o un club di prima fascia. Ho messo in vendita la Sampdoria perché non posso fare di più”.

L’amore per Muriel – “Quando ti innamori di un giocatore è la fine. Io ero innamorato di Muriel, il primo giocatore che ho preso io. L’ho preso zoppo, rotto, per 15 milioni, tanti per una società come la Sampdoria. Era innamorato di mio figlio, lo portava in braccio. Quando l’ho venduto si sono messi a piangere insieme, ma mi davano 22 milioni”.

La differenza tra Giampaolo e Di Francesco – “Uno è difensivo, l’altro è offensivo. Dodo era troppo offensivo, Giampaolo ne voleva uno più difensivo”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: