Marassi, Anzalone: “I due club hanno fatto una proposta…i nostri uffici la stanno valutando”

Nella giornata di ieri, nella sala Trasparenza delle Regione Liguria in Piazza De Ferrari, la delegazione di Aces Europa, la Federazione delle Capitali Europee dello Sport, si sono incontrate e dovrànno valutare la candidatura di Genova a Capitale Europea dello Sport nel 2023.

All’evento era presente anche il consigliere delegato allo Sport del Comune di Genova Stefano Anzalone che ha affrontato alcuni temi legati alla situazione Stadio Marassi: “Genoa e Sampdoria “quest’anno hanno destinato risorse importanti allo stadio, ci sono dei lavori in corso, sappiamo che per i primi di dicembre dovrebbe essere completato un primo lotto di lavori. Ci auguriamo che nel 2020 ci sia una maggiore attenzione soprattutto per quanto riguarda le gradinate, i distinti, per coloro che fanno dei sacrifici facendo degli abbonamenti per andare a sostenere i nostri due club”.

L’amministrazione è di pungolo nei confronti della società Luigi Ferraris e riteniamo che alcuni lavori siano stati fatti nei tempi promessi, ma altri sono in ritardo. Cerchiamo di seguire con attenzione lo stadio che è un bene della città, tutti e due i club devono capire l’importanza di fare un passo in avanti e l’ importanza di investire risorse importanti nel loro teatro”.

Sulla convenzione di 90 anni. I due club hanno fatto una proposta attraverso la società Luigi Ferraris, i nostri uffici la stanno valutando, ma la città e i tifosi chiedono innanzitutto di avere un impianto moderno e pronto alle sfide internazionali”.

Paolo Bardetta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: