Domani la ripresa…in attesa di “Una nuova Primavera”…

 

Ultima in classifica, senza Di Francesco e in uno dei momenti probabilmente tra i più oscuri della Storia Blucerchiata.

La Sampdoria domani pomeriggio si ritroverà a Bogliasco per iniziare la preparazione in vista della gara contro la Roma dopo la sosta per le nazionali e lo farà con tantissimi dubbi e poche certezze.

L’unica certezza appunto è che Di Francesco non sarà più alla guida dopo la rescissione consensuale che avverrà nella giornata di oggi.

Due settimane però di tempo ci sono per rimettere in ordine i pezzi di un puzzle che sembra non trovare più la quadra.

Quasi sicuramente sarà il mister della Primavera, Cottafava a seguire l’allenamento di domani visto che con ogni probabilità non sarà trovato già nella giornata di oggi il sostituto.

Probabile che sia anche uno dello Staff di Di Francesco a seguire la ripresa perché non è detto che tutti lascino insieme a lui.

Una situazione dunque del tutto surreale, con molti punti interrogativi, apostrofi buttati a caso e virgole che destabilizzano.

Un dilemma tra l’altro già vissuto nell’ormai lontano Novembre 2012 quando fu esonerato Delio Rossi e in attesa che Mihajlovic si liberasse dalla Serbia la squadra fu affidata a Pedone.

Dunque un copione già visto ma che nessuno si sarebbe forse mai aspettato di rivivere.

Adesso ciò che conta di più è il bene della Sampdoria che oggi più che mai deve avere il coraggio e la forza di rialzarsi, perché come diceva Chris Bradford: “Chiunque può arrendersi, è la cosa più semplice del mondo. Ma resistere quando tutti gli altri si aspettano di vederti cadere a pezzi, questa è la vera forza.”

Paolo Bardetta