Bologna-Sampdoria al fanta: top e flop

Partita bloccata quella del Dall’Ara, dove i blucerchiati giocano un discreto secondo tempo ma tornano a casa a mani vuote  grazie al secondo gol in campionato di Bani.

SAMPDORIA

Top: Vieira: Nel primo tempo è il migliore dei suoi. Da’ sostanza al centrocampo blucerchiato ed è fondamentale nel primi 45′ salvando quasi sulla linea di porta il tiro di Dzemaili. Si conferma nella ripresa dove è anche più libero di spingersi in avanti e da un suo break arriva l’assist per l’ 1 a 1 di Gabbiadini. Pimpante

Gabbiadini: in una prima frazione dove sbaglia qualche appoggio di troppo, riesce comunque a rendersi pericolo con la zampata che si stampa sul palo a Skorupski battuto. Non sembra la sua giornata quando ostacola, secondo la lettura del direttore di gara, i difensori rossoblu’ sul gol del pareggio annullato. Si riscatta tirando fuori dal cilndro un gol dei suoi che riequilibra momentaneamente la gara.

Flop: Murillo: si fa scherzare da Palacio per tutti i 90 minuti. Lento, impreciso, spesso fuori tempo ed in evidente difficoltà fisica, sta facendo rimpiangere in questo inizio di stagione l’importante sforzo economico fatto per lui in estate. Auspicabile che Ranieri faccia altre scelte nelle prossime giornate

Bereszynski: conferma il trend negativo intrapreso ormai dalla seconda metà dello scorso campionato. Va sempre in difficoltà nell’1 contro 1 con Sansone e si fa anticipare da Palacio nell’occasione dell’1 a 0. Sbaglia la scelta quando si ritrova un pallone buono in area di rigore avversaria ma preferisce cercare Quagliarella piuttosto che provare la conclusione.

BOLOGNA

Top:  Palacio:  vedendo la prestazione di oggi si va fatica a credere che la carta d’identità dica 37 primavere. Regge da solo l’attacco felsineo facendo ammattire la coppia Colley-Murillo e si toglie la soddisfazione di segnare il 5 gol in carriera contro la Samp. In un finale in cui molti  sono a terra con i crampi, lui è ancora il più freso di tutti i ventidue in campo. Esempio

Bani: annulla assieme al compagno di reparto Quagliarella giocando spesso sull’anticipo ed è importante nell’opporsi alla conclusione di Jankto nel primo tempo. Non contento, risolve la gara anticipando Murru sulla spizzata di M’baye per il definitivo 2 a 1. Domenica perfetta

Flop:  Skov Olsen: occasione persa per il giovane danese, strappato anche ai blucerchiati in estate e proposto nel tridente offensivo al posto di Orsolini. Cerca spesso la giocata senza mai trovarla e non crea particolari grattacapi a Murru. Da possibile sorpresa di questa stagione al fantacalcio a giocatore acerbo non ancora pronto il passo sembra essere stato davvero breve.

Orsolini: Poteva essere la sua giornata ma non fa meglio del compagno di reparto a cui è subentrato. Da un suo errore in disimpegno nasce l’1 a 1 di Gabbiadini e non è preciso sul cross di Sansone spedendo oltre la traversa da buona posizione. Rimandato

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: