Samp – Lecce: Ranieri vuole una squadra offensiva, potrebbe giocare Rigoni dal 1 minuto. Possibili altre sorprese.

Samp – Lecce, la partita “verità” per Ranieri, Il tecnico romano, ormai arrivato alla sua terza partita sulla panchina blucerchiata, ha finora ottenuto un pareggio in casa e una sconfitta in trasferta.
Servono, sono vitali, 3 punti oggi, tanto per iniziare; in seguito la Samp, se vuole togliersi da quel bruttissimo ultimo posto in classifica, deve fare punti anche contro la Spal, ora al penultimo posto.

Ieri il Parma ha perso e il Verona ha fatto capire che ha potenzialità per giocarsi la salvezza, passo indietro invece per il Brescia contro l’Inter.

Stamattina la rifinitura, e in seguito il tecnico potrà decidere come giocare. Davanti sembra che sia dia fiducia ancora alla coppi Gabbiadini – Quagliarella, nonostante quest’ultimo abbia ancora difficoltà a centrare la porta. Contro il Lecce Ranieri potrebbe optare per un 4-4-2 con centrali Murillo e Colley e con un centrocampo massiccio con Ekdal, Jankto e Vieira. Fuori probabilmente Bertolacci. Nello stesso tempo il tecnico potrebbe provare ad inserire Rigoni che può dare ampio alle sue doti tecniche che ancora non sono venute fuori. Da quanto visto a Bogliasco però, secondo alcuni, il tecnico potrebbe rivoluzionare completamente la linea di attacco.

Insomma una partita che anche per Ranieri, sotto il profilo tattico deve essere studiata bene. Il Lecce è veloce nelle ripartenze e sa difendere bene, bisogna sfondare la difesa nel 1 tempo e fare tanti tiri nello specchio della porta.

Il mister ieri ha detto che vorrà vedere una squadra offensiva più del solito ed è  per questo che si pensa che oltre alle parole potrebbe passare ai fatti sul campo. Dunque, se si analizza, potrebbe provare anche un attacco a 3 con l’aggiunta di Bonazzoli ma in questo caso Rigoni sarebbe out, ci sono  sicuramente da aspettarsi molte modifiche in caso il risultato non si sblocchi nei primi 45 minuti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: