Ramirez: “in campo diamo tutto, soprattutto per i tifosi. Ranieri non ha bisogno di alzare la voce.”

Riportiamo l’intervista fatta al Secolo XIX di Ramirez, sempre più decisivo nelle ultime partite.

Gaston Ramirez viva si sente blucerchiato del momento? Vorrei andare al di la degli ultimi episodi che mi hanno coinvolto punto è stata la squadra a trovare il risultato. Il gol più bello poi lo fa chi lo fa.

E la determinazione di essere e di farsi trovare pronto. Subentrare non è facile, anzi spesso più difficile perché entri fuori ritmo. Adesso bisogna pensare a essere più squadra possibile, a lottare tutti insieme punto se non sarà così, sarà dura. E sarà dunque dura comunque.

Su Ranieri: Mi sono messo a disposizione del mister. Stiamo lavorando alla grande virgola sono contento perché quando tutti lavorano bene ti fa piacere allenanti. Non molliamo, non siamo molti, siamo più disposti a lottare ogni partita. e in ogni allenamento per un posto perché tutti vogliamo giocare su questo non c’è dubbio, quindi la parte difficile spetta a Ranieri, che deve scegliere 11

Ora la svolta? Senza dubbio sono state settimane intense, però tutte cose che fanno parte del calcio. Nessuno viene e ti dice che giocherai sempre. mi sono allenato bene, adattato a giocare in ruoli quali non era abituato. Poi lavoro paga, se tu fai bene per la squadra è per te, se vuoi essere protagonista anche in un altro volo, prima o poi giochi. Poi gli allenatori hanno le loro idee chiare. E non è colpa loro non avere giocatori che magari vorrebbero.

Si aspettava per La Samp un inizio così difficile? Quando si fanno certe scelte…… Quando cambi parecchio la squadra tutti gli anni, rischi prima o poi di doverci confrontare con problemi di crescita. In più ogni anno deve ricominciare da capo. quando non arrivano i risultati sembra che tutto sia finito e non va bene. Ranieri che ci ha dato la consapevolezza di essere una squadra con qualità, che non deve mollare mai. Il gioco viene dopo. Bisogna non perdere.oggi il nostro gioco non è il più bello che abbiamo fatto però la squadra si difende bene, siamo compatti, agguerriti. Abbiamo trovato la strada e la voglia poi cercare di fare il risultato, poi magari non arriva, però in campo diamo tutto. per La Samp, per noi, per i tifosi che ci hanno sempre sostenuto e hanno avuto tanta pazienza.

Non siete ultimi, intanto. Non possiamo prendere 6 punti con la vittoria siamo Dove siamo. Consapevoli che dobbiamo fare molto per uscirne punto in campionato e competitivo, sarà molto dura per noi però siamo pronti

Ranieri le ricorda tabarez? Sì. Ranieri si è focalizzato nel gruppo, nel coinvolgere tutti quanti, poi ovviamente deve fare delle scelte. Ha carisma. Non ha bisogno di alzare la voce per farsi capire, non ne facile da trovare in giro uno come lui. anche il maestro tabarez è sempre sereno e tranquillo, sarei già le situazioni difficili. Ranieri in passato mi avrebbe già voluto al Leicester e io ero partito in macchina, l’ultimo giorno di mercato, per andare a firmare. Ma a metà strada mi hanno fermato.

l’Atalanta : l’ho vista in TV contro il Manchester city. sono molto forti fisicamente e tecnicamente. Dovremmo fare una partita più intensa, perché loro ti portano su quel piano. Gioco in avanti si prendono tanti vischi, quando li cogli impreparati devi fare gol..

Accetterebbe ruolo di sostituto decisivo per tutto il campionato? Sì, farei 20 gol… Prima o poi speriamo che mi tocchi dall’inizio. La concorrenza è forte, tutti in allenamento diamo il 100% punto ma solo così si esce dai guai.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: