Serie A, Lo Monaco: “L’orientamento generale è lo slittamento dei campionati al 5 aprile”

L’obbligo di prendere tutte le precauzioni del caso mi sembra doveroso. Faremo il Consiglio Federale in conference call e si deciderà credo di spostare il campionato come richiesto a gran voce da tante componenti”. Così a TuttoMercatoWeb il consigliere federale Pietro Lo Monaco, ex direttore generale del Catania, anticipa ciò che verrà deciso domani dal Consiglio della FIGC a causa dell’emergenza Coronavirus. “Parteciperò in Conference call. L’orientamento generale è di spostare i campionati. Sarà un consiglio critico, con tante situazioni da sviscerare. Credo che i campionati – continua Lo Monaco – riprenderanno il 5 aprile

La Lazio vorrebbe proseguire i campionati…
“Non aggiungo niente e non esagero dicendo che è un’ipotesi che mi sento di avallare perché continuare sarebbe una parvenza di continuità di una normalità. Anche se giocare a porte chiuse è un controsenso. Si stanno usando tanti di quegli accorgimenti che disputare una partita a porte chiuse diventa problematico. Ma è problematico anche far allenare le squadre, perché c’è un contatto fisico. Diventa difficile pensare che si possa svolgere l’attività del gioco del calcio in una condizione”.

Stasera il Cosenza sfiderà il Chievo. Per raggiungere Verona la squadra di Braglia è partita da Lamezia in direzione Bergamo. E domani tornerà partendo da Treviso. Riviere e compagni passeranno dalle zone rosse…
“Se si dovesse rispettare la normativa i calciatori del Cosenza da domani sarebbero in quarantena. Purtroppo l’epidemia ha degli esiti non ancora definiti che sta portando tanti problemi alle persone. Ma la salute viene prima di ogni cosa. Tutto ciò sta portando problemi alle aziende e a tutta l’economia. Non oso immaginare cosa potrebbe accadere se l’epidemia si spostasse al Sud”.

Lo riporta TMW