Spadafora: “ripartire il 3 maggio irrealistico. La serie A deve capire che non sarà come prima”

Riprendere le partite il 3 maggio è irrealistico”. Questo il pensiero del ministro per le politiche giovanili e lo sport, Vincenzo Spadafora, espresso un’intervista sulle pagine de La Repubblica.”Le squadre di Serie A hanno già sbagliato quando era il momento di fermarsi, devono capire che nulla sarà più come prima”.Spadafora usa parole forti nei confronti del calcio di Serie A: “Da loro mi aspetto che le richieste siano accompagnate da una seria volontà di cambiamento: le grandi società vivono in una bolla, al di sopra delle loro possibilità, a partire dagli stipendi milionari dei calciatori. Devono capire che niente dopo questa crisi potrà più essere come prima”.
lo riporta ka Gazzetta dello sport

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: