Tamponi e sanificazione: Ferrero dovrà spendere solo per iniziare circa 140.000 euro.

La serie A si dice pronta a ripartire: la stagione va finita seguendo le regole contenute nel protocollo medico scientifico per le misure di sicurezza obbligatorie. Ma quali sono i costi per un club di Serie A per la ripartenza? La Repubblica ha fatto i conti. Il prezzo dei test per tornare in campo, due tamponi, un sierologico e una visita d’idoneità, va dai 450 ai 600 euro a persona. Ad un club costerebbe pertanto trentamila euro complessivi, cinquantamila comprensivo di sanificazioni dei locali.

E a questi costi molti club, aggiungiamo noi, dovranno aggiungere i costi per il ritiro in una struttura alberghiera, come dovrà fare la Samp, che sono per la sanificazione circa 30.000 euro e per alloggio con stanze divise come richiede il protocollo FIGC circa 60.000 euro. Ovviamente non sono cifre al dettaglio perchè potrebbero esserci accordi, ma per una ripartenza al 4 di maggio Ferrero dovrà spendere circa 140.000 solo per la prima fase degli allenamenti.

Le cifre potrebbero cambiare anche in base a quello che richiederà il ministero della sanità, o ai costi dei tamponi.

Può sembrare una cifra piccola per quello che gira nel mondo del calcio, ma per una squadra come la Sampdoria che naviga un po’ a vista, in questo momento non è una cifra da poco conto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: