Samp: in caso di stop nessuna plusvalenza per Ferrero, -28% valore cartellini.

In caso il campionato riprenda, come abbiamo già detto, Ferrero si ritroverà a dover affrontare un protocollo sanitario, che porterà con sé spese molto ingenti.

In caso di stop definitivo, invece, Ferrero che ha sempre fatto leva su plusvalenze e diritti TV, si troverebbe con un “mercato” in cui il valore dei giocatori vedrà una grande perdita. Infatti, come si può leggere dal rapporto del Cies di Losanna, osservatorio sul calcio professionistico europeo, nei cinque principali campionati continentali, se i campionati non ripartissero, il valore dei calciatori diminuirebbe del 28%. La valutazione di Paul Pogba, per fare un esempio, passerebbe da 65 a 35 milioni di euro.

In totale il prezzo dei cartellini dei giocatori di Premier League, Liga, Bundesliga, SerieA e Ligue scenderebbe da 32,7 a 23,4 miliardi: una perdita di 9,3 miliardi in pochi mesi. Questo sarebbe il danno più pesante per i club, aggiunto a tutte le perdite già messe in conto, come il possibile mancato introito di diritti televisivi, merchandising e botteghini.

In questo scenario risulta davvero difficile immaginare che Ferrero possa ricavare qualche guadagno dalle plusvalenze dei giocatori, strategia che ha mantenuto il club a galla fino a questo momento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: