Stadi aperti ai tifosi, ma Spadafora vuole escludere gli ultras.

FIGC e Lega Calcio stanno studiando un modo per ottenere fin dalla fine di questa stagione il ritorno del pubblico all’interno degli stadi. Il nuovo decreto rimanda tutto a giugno, ma per Gravina già ottenere 6-7 partite con i tifosi potrebbe essere un successo. I club pensano di privilegiare gli sponsor e i vip, ma poi vorrebbero aprire anche altri settori, magari con una linea comune indicata dalla stessa Lega.

Spadafora vuole lasciare fuori gli ultras, soprattutto dopo la manifestazione del 7 giugno e dunque le curve potrebbero restare chiuse. Intanto nessuno ha previsto a un rimborso per gli abbonati visto che per le ultime giornate c’è al vaglio l’ipotesi che venga emesso un voucher per un certo numero di incontri.

Lo riferisce Il Corriere dello Sport.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: