Cruzeiro-Dodô, tutto da rifare: giudice accoglie ricorso del club. Ancora attesa per la Samp.

La Corte ha accolto la richiesta del Cruzeiro sospendendo la causa che lo obbligava a reintegrare il terzino sinistro Dodô. La decisione è stata presa dalla giudice Adriana Goulart de Sena Orsini del Tribunale Regionale del Lavoro della 3a Regione. In questo modo il club celeste viene liberato dall’obbligo di riattivare il contratto con il giocatore, come invece stabilito dal giudice Flávia Fonseca Parreira Storti, il 13 agosto.

Nella sentenza Adriana Goulart de Sena Orsini sostiene che: “La condanna si rivela troppo costosa, sia per il contesto del ritorno delle partite di campionato circa un mese fa, sia per la pandemia, di fronte al COVID- 19, sia per il contesto in cui il convenuto è insorto. L’insieme dei fatti e delle domande di cui sopra merita un’analisi approfondita e attenta, tenendo conto di tutti i meriti del ricorso”.

L’attuale dirigenza del Cruzeiro cercherebbe di utilizzare a proprio vantaggio il fatto che il contratto di Dodô era stato firmato dall’ex vice presidente Itair Machado, il quale, secondo gli attuali vertici del club, avrebbe intrapreso una gestione spericolata insieme all’ex presidente Wagner Pires de Sá, stipulando contratti dannosi per il club. Per questo motivo non verrebbero riconosciuti i 300.000 mila euro che spettano ancora a Corte Lambruschinicifra che l’ex dirigenza della società di Belo Horizonte si era impegnata a pagare al club blucerchiato.

Lo riferisce TMW

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: