Garrone: non si placano le polemiche. Aprirà il paracadute o ci sono altre opzioni?

Continua la polemica sulla pagina pubblica della moglie dell’ex presidente della Sampdoria Anna Pettene. Sono diversi i commenti e le risposte che riguardano il passato e il futuro della Samp, dopo che lei stessa aveva smentito l’esistenza di un incontro di suo marito con Andrea Della Valle, incontro che in teoria si sarebbe svolto a Forte dei Marmi, e attaccando diverse testate giornalistiche.

Il problema della Sampdoria comunque  rimane sempre lo stesso, cosa succederà nei prossimi mesi?

Ferrero ha rifiutato diverse offerte, alcune neanche scritte ed altre troppo basse per i suoi standard necessari per coprire i propri debiti attraverso la vendita della Sampdoria.

Da quanto si apprende per poter acquistare la Sampdoria in questo momento, dovrebbe arrivare un’offerta a Ferrero superiore ai 60/70 milioni, debiti esclusi.

Il 22 novembre si avvicina, in questa data Ferrero dovrà avere i soldi per rientrare di una valanga di debiti presenti nella Farvem e per rientrare nei concordati.

Come tutti sanno, le società collegate alla famiglia Ferrero, appartengono alla figlia Vanessa che aldilà di firmare le carte, fino ad oggi non si è mai esposta in prima persona.

Durante la trattativa Vialli, Garrone aveva già firmato un assegno di 20 milioni circa (anticipo bonus), ma successivamente non si è più espresso pubblicamente.

Arrivati a questo punto, tutti si domandano in che modo verrà aperto il “paracadute”,  perché qua sembra che ce ne sia proprio bisogno, e soprattutto si chiede di battere un colpo per far capire se l’amore per la Sampdoria è veritiero e, nel caso lo sia, se è sempre vivo.

Noi non vogliamo entrare nelle trattative specifiche perché crediamo che, in questo momento, difficilmente alle condizioni di Ferrero qualcuno faccia un’offerta, quello di cui siamo a conoscenza è che ci sono sì diverse figure interessate, ma solo dopo che il giudice si esprimerà.

Garrone ha sempre sostenuto che la Sampdoria non morirà perché lui la aiuterà quando ci sarà bisogno, e se non fosse così che futuro aspetterebbe alla nostra Amata? Sono diverse le indiscrezioni secondo le quali Garrone, non direttamente in prima persona, stia cercando una soluzione, anche se ormai i tempi stringono.

Tanti punti interrogativi, anche se noi crediamo che in qualche modo la promessa fatta in piazza Leo e poi a Primocanale a tutti i tifosi verrà mantenuta, non sappiamo in che modo ma lo pensiamo, se non sarà così bisognerà voltare pagina e questo renderebbe tutto complicato.

Produzione riservata SampGazzetta

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: